menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni comunali 2011: oggi urne aperte fino alle 15. Ieri il 53% ha già votato. LA DIRETTA

Gli elettori dei 12 Comuni in cui si rinnova il consiglio comunale avranno tempo fino alle 15 di oggi per votare. Già il 53,28% ha votato ieri. Nei due paesi con più di 15 mila abitanti, Abano Terme ed Este, l'eventuale ballottaggio si terrà domenica 29 e lunedì 30 maggio

cabina-elettoraleSi chiudono oggi, alle 15, i seggi nei 12 Comuni padovani chiamati al rinnovo delle relative amministrazioni locali. Nei due paesi con più di 15 mila abitantiAbano Terme ed Este, l'eventuale ballottaggio avrà luogo domenica 29 e lunedì 30 maggio.

AFFLUENZA ORE 22. In chiusura dei seggi, ieri sera alle 22, la maggioranza degli elettori nei 12 Comuni del Padovano coinvolti, aveva già votato. Il 53,28% ha infatti già espresso la propria preferenza circa il futuro amministrativo del proprio paese. Un dato leggermente inferiore rispetto le precedenti amministrative, quando i padovani ad aver votato, in chiusura del primo giorno di consultazione, furono il 56,71%. Un lieve calo del 3,43%.

AFFLUENZA AD ABANO TERME

AFFLUENZA AD ESTE

AFFLUENZA ORE 19. Gli elettori padovani che si sono presentati alle urne entro le ore 19 di ieri sono stati il 41,18%, contro il 39,92% che si presentò, alla stessa ora del primo giorno di consultazione, alla precedente tornata. Un leggero aumento dell'1,26%.

AFFLUENZA ORE 12. Gli elettori padovani che si sono presentati alle urne entro le ore 12 di ieri sono stati l'11,73%, contro il 15,10% che si presentò, alla stessa ora del primo giorno di consultazione, alla precedente tornata. Un calo del 3,37%.

COMUNI IN CUI SI VOTA. Sono oltre 87 mila i padovani chiamati alle urne, 52 gli aspiranti che si contendono il posto di primo cittadino, sostenuti da 74 liste formate da oltre mille candidati consiglieri comunali. Al voto vanno i residenti nei Comuni di Abano, Arzergrande, Boara Pisani, Cartura, Este, Grantorto, Montagnana, Montegrotto, Noventa, Ospedaletto, Rovolon e Vigodarzere.
 
CHI PUÒ VOTARE. Sono chiamati a votare tutti i cittadini italiani che abbiano compiuto 18 anni entro il 15 maggio 2011. Potranno votare anche i cittadini di uno Stato membro dell’Unione europea (comprese Romania e Bulgaria) residenti nel Comune: devono però aver presentato la richiesta di iscrizione alle liste elettorali entro lo scorso 5 aprile.
 
COME SI VOTA. Nei Comuni con più di 15 mila abitanti come Abano ed Este, la scheda è azzurra e reca i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di sindaco, scritti entro un apposito rettangolo, al cui fianco sono riportati i contrassegni della lista o delle liste con cui il candidato è collegato. L’elettore può votare:
• per una delle liste, tracciando un segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso si intende attribuito anche al candidato sindaco collegato;
• per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, non scegliendo alcuna lista collegata. Il voto così espresso si intende attribuito solo al candidato alla carica di sindaco;
• per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una delle liste collegate, tracciando un segno sul relativo contrassegno. Il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista collegata;
• per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una lista non collegata, tracciando un segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista non collegata (il cosiddetto “voto disgiunto”);
• per un candidato alla carica di consigliere comunale scrivendo, sull’apposita riga stampata sulla destra di ogni contrassegno di lista, il nominativo (solo il cognome o, in caso di omonimia, il cognome e nome e, ove occorra, data e luogo di nascita) del candidato preferito appartenente alla lista prescelta.
Per il ballottaggio il voto si esprime tracciando un segno sul rettangolo entro il quale è scritto il nome del candidato sindaco prescelto.
 
In tutti gli altri Comuni con meno di 15 mila abitanti, nella scheda è indicato, a fianco del contrassegno, il candidato alla carica di sindaco.
L’elettore può votare:
• per un candidato a sindaco, segnando il relativo contrassegno;
• per un candidato alla carica di consigliere comunale compreso nella lista collegata al candidato alla carica di sindaco prescelto, scrivendone solo il cognome o, in caso di omonimia, il cognome e il nome e, ove occorra, data e luogo di nascita, nella apposita riga stampata sotto il medesimo contrassegno. 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento