menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amministrative 2017, mostra Dinosauri "flop" per Giordani, "grande successo" per Bitonci

Il candidato del centrosistra parla di un buco di mezzo milione di euro, l'ex sindaco ricandidato per il centrodestra smentisce tali affermazioni: "L'evento ha permesso di finanziare - coi soldi derivati dalla sua bigliettazione - tutte le altre iniziative minori"

Il candidato sindaco del centrosinistra Sergio Giordani punta il dito contro "Dinosauri. Giganti dall'Argentina" evento portato a Padova dalla passata aministrazione Bitonci: "Spendere l'intero contributo della Fondazione in un unico evento è profondamente sbagliato e ha messo in ginocchio tante realtà locali di grande qualità. Per di più questo evento ha perso oltre mezzo milione di euro".

BITONCI. Affermazioni che hanno trovato la pronta risposta del candidato sindaco Massimo Bitonci che durante la sua legislatura aveva portato l'evento a Padova: "La mostra sui dinosauri ha visto 171mila presenze circa - spiega Bitonci - ed è stata la mostra più visitata nell'intera storia di Padova. L'evento ha incassato 937.150 euro (a cui andranno aggiunti gli introiti del bookshop di cui non sono ancora disponibili i dati ufficiali). La spesa del Comune, a fronte di questo incasso netto, è stata di soli 25mila euro. Un grande successo culturale ed economico, per il Comune di Padova, ed ha permesso di finanziare – coi soldi derivati dalla sua bigliettazione – tutte le altre iniziative “minori” (dalla stagione lirica, alla danza e ancora...)".

CAVATTON. Matteo Cavatton, assessore alla Cultura nella passata amministrazione Bitonci, ha smentito nettamente – al fianco del candidato sindaco – i dati falsi, grossolani diffusi riguardo a una mostra dei dinosauri presuntamente in rosso. “Fare i candidati sindaci non dà diritto a dire stupidaggini".

CULTURA POPOLARE. Per Giordani: "Bisogna spendere bene i soldi e serve collaborare con associazioni, imprese e università per offrire ai padovani più eventi di qualità nell'arco dell'anno. La cultura si sviluppa anche nei quartieri, nei piccoli teatri. La cultura è popolare, ed appartiene a tutta Padova".

ALZARE LA MEDIA. L'intenzione dell'amministrazione Bitonci – a partire dal giorno successivo al voto, 12 giugno – è di proseguire su questa linea: "Turismo e cultura vanno di pari passo e perché si possano finanziare e sostenere eventi rionali, di quartiere, dei piccoli teatri e dei piccoli consorzi, è necessario passare per grandi eventi come la mostra sui dinosauri. Anche perché l'ambizione di Padova è e deve essere quella di competere con i grandi altri centri italiani. Non vogliamo trasformarci in Venezia, ma abbiamo tutti i mezzi per alzare la media di visita nella nostra città (che oggi si attesta ad un giorno e mezzo di permanenza per ciascun ingresso)".

BELZONI. "Il prossimo grande evento - spiega il candidato leghista - sarà una mostra dedicata ad uno straordinario avventuriero, esploratore, archeologo padovano di inizio ottocento: Giovanni Battista Belzoni, ispiratore di quell'Indiana Jones che tanta fortuna ha avuto sul grande schermo e che per primo scoprì i grandi tesori dell'Antico Egitto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento