menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bitonci e Sposato

Bitonci e Sposato

Ballottaggio 25 giugno, Massimo Bitonci e Luigi Sposato: "Riportiamo il lavoro al centro"

"Industria 4.0, più lavoro, più lavoro di qualità, incentivi alle assunzioni, mediazione del Comune tra le parti sociali: queste le ricette per far ripartire la città"

Luigi Sposato, leader della lista Osa!, ha deciso di schierarsi al fianco di Massimo Bitonci, in vista del ballottaggio del 25 giugno. La parte più rilevante del suo contributo - ha sottolineato l'imprenditore - va senz'altro verso i temi legati al lavoro, e, insieme a Massimo Bitonci, ha voluto parlare proprio di questo:

"In una fase economica tanto complessa come quella di oggi, diventa necessario mettere a punto strategie particolarmente efficaci per rivitalizzare il mondo del lavoro. Innanzitutto la nostra coalizione punta sul lavoro di qualità. C'è lavoro e lavoro e quello che noi cerchiamo di valorizzare e diffondere è dignitoso, equamente retribuito, che garantisca dignità e gratificazione alla persona.

Come farlo?

  • Innanzitutto avviando uno o più 'sportelli per l'impiego" comunali, in sinergia con i Cpi (centri per l'impiego) accreditati del territorio. Dobbiamo conoscere il territorio e chi ci opera per agire efficacemente. A dirigere una “Cabina di Regia”, che faccia da collante tra mondo pubblico e privato.
  • Accesso ai finanziamenti regionali a cui il Comune può aderire.
  • Promozione dell'autoimprenditorialità, intesa come alternativa al lavoro subordinato. Questo in collaborazione sinergica con Camera di Commercio e Aziende Speciali, al fine di creare un network operativo realmente efficiente. A questo fine si metteranno in campo anche agevolazioni fiscali per giovani e start up.
  • Collaborazione con l'Università per lo sviluppo di modelli alternativi e sostenibili (ad esempio impulso economico alle borse di studio).
  • Sviluppo delle infrastrutture materiali e immateriali necessarie alla creazione di un habitat ideale per l'industria 4.0 (sviluppo dell'impresa=sviluppo dell'occupazione).
  • L'amministrazione come mediatore tra parti sociali.
  • Alternanza scuola-lavoro. Ma attenzione: anche qui puntiamo sulla qualità. Questo tipo di rapporto di lavoro va tutelato al massimo perché possa essere foriero di opportunità per entrambe le parti in causa - aziende e futuri lavoratori - ma con un occhio di riguardo per i secondi.
  • Incentivi alle assunzioni: ruolo importante qui l'avranno gli uffici comunali, che saranno preposti all'analisi dei bandi e dei finanziamenti".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento