Primarie centrosinistra, Frigo per Rossi: "Sindaco del cambiamento"

L'endorsement dell'eurodeputato del Partito Democratico per la candidatura dell'attuale primo cittadino reggente: "Profilo e programma amministrativo moderni, concreti e all'altezza delle sfide della nostra città"

Mancano pochi giorni all’appuntamento con le primarie del centrosinistra grazie alle quali i cittadini potranno scegliere il candidato sindaco per elezioni amministrative di maggio 2014. A lanciare il doppio appello è l'onorevole Franco Frigo, eurodeputato del Partito Democratico. “Le primarie sono uno strumento utile di partecipazione diretta alla vita politica, - afferma Frigo - e proprio per questo motivo chiedo a tutti i padovani di andare a votare domenica negli oltre venti seggi dislocati in tutti i quartieri della città. Ne’ il centrodestra, ne’ i grillini hanno offerto ai padovani questa opportunità di democrazia e trasparenza".

L'ENDORSEMENT. Sul candidato da sostenere Frigo ha le idee molto chiare: “Il profilo di Ivo Rossi ed il suo programma amministrativo sono quelli più moderni, concreti e all’altezza delle sfide della nostra città. Non possiamo dimenticare il momento difficile che sta vivendo la nostra comunità a causa della congiuntura economica. Padova ha bisogno di recuperare la sua funzione europea che ha svolto da secoli sia nel campo della formazione universitaria (è noto che anche Galilei fu uno dei maggiori insegnanti presso l'università patavina) ma anche nel campo dei commerci e della ricerca. Mi appello dunque a tutti i padovani perchè confermino la loro fiducia a Ivo Rossi sulla base di tre considerazioni. – prosegue l'onorevole - La prima: abbiamo bisogno di completare e valorizzare opere strategiche: la nuova linea del tram, il centro congressi, l’auditorium, il Nuovo Orto Botanico. La seconda: Rossi mette al centro del suo programma sicurezza, lavoro e sviluppo economico che sono le vere priorita’ per le famiglie padovane. Ed infine la terza considerazione: Rossi ha dimostrato in questi anni di essere persona attenta agli obiettivi che si é data l'Unione Europa in particolare nel campo ambientale e della sostenibilità attivando vari progetti come la trasformazione di Padova in una smart city, le piste ciclabili, il bike sharing e le auto elettriche. Padova ha bisogno di un sindaco che dialoga costantemente con i cittadini come fa lui quotidianamente recandosi in ufficio in bicicletta e fermandosi ripetutamente per salutare le persone che incontro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Investito in bicicletta dal rimorchio di un camion: 14enne in fin di vita

Torna su
PadovaOggi è in caricamento