menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni in Provincia di Padova Posticipato il voto al 12 ottobre

Invece che il 28 settembre, in base alle nuove disposizioni di legge, è stata modificata la data. A candidarsi e a votare non saranno tutti i cittadini, bensì i sindaci e i consiglieri dei 104 comuni di Padova

Il vice presidente Mirko Patron ha firmato il decreto che posticipa al 12 ottobre le operazioni di voto per eleggere il nuovo presidente e il Consiglio provinciale. Lo spostamento si è reso necessario in applicazione alla recente legge 114/2014 che ha modificato la precedente 56/2014. La Provincia diventerà un ente di area vasta di secondo livello, i cui organi non saranno eletti direttamente dai cittadini, ma dagli amministratori locali. Sono chiamati al voto i sindaci e i consiglieri comunali. "Gli aggiornamenti dal Governo sono continui – ha spiegato Patron – d’altra parte si tratta di un momento storico che ridisegna la Provincia in attesa di una più ampia rivisitazione del Titolo V della Costituzione italiana. Per la prima volta i sindaci e i consiglieri comunali voteranno per eleggere il presidente e il Consiglio provinciale, dunque è un meccanismo non semplice. La Provincia, lo ricordo, negli anni ha saputo diventare un punto di riferimento per i Comuni assumendo competenze in ambiti delicati quali l’ambiente, l’urbanistica, la pianificazione territoriale, la viabilità, il lavoro e l’edilizia scolastica. Servizi che ora sono messi a serio rischio dai tagli finanziari".

COME FUNZIONA. Gli orari per il voto restano invariati con inizio alle 8 e termine alle 20 del 12 ottobre nella sede di piazza Bardella 2 a Padova. Il procedimento di riforma prevede che il presidente della Provincia e i consiglieri provinciali siano eletti dai sindaci e dai consiglieri comunali in carica alla data del 12 ottobre. Per votare basterà presentarsi nella sede di Piazza Bardella con un valido documento di identità. Sono eleggibili alla carica di presidente della Provincia i sindaci dei Comuni padovani, il cui mandato scada non prima di 18 mesi a far data dal 12 ottobre 2014, e i consiglieri provinciali uscenti. Sono invece eleggibili a consigliere provinciale, i sindaci e i consiglieri comunali che siano in carica alla data fissata per le elezioni della Provincia, oltre ai consiglieri provinciali uscenti. L’elezione del presidente avviene sulla base di presentazione di candidature che devono essere sottoscritte da almeno il 15% degli aventi diritto al voto. L’elezione dei consiglieri provinciali avviene invece sulla base di liste composte da un numero di candidati non superiore a 16 e non inferiore a 8 e sottoscritte da almeno il 5% degli aventi diritto al voto. Dal 12 settembre sarà pubblicato sul sito della Provincia anche il numero degli aventi diritto al voto. Le candidature vanno invece presentate all’Ufficio elettorale (sede di Piazza Bardella 2, Padova) dalle 8 alle 20 di domenica 21 settembre e dalle 8 alle 12 di lunedì 22 settembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento