menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni regionali 2015 in Veneto L'affluenza calata di oltre il 10% Luca Zaia vince con il 50,63%

A spoglio praticamente ultimato, il governatore uscente leghista in netto vantaggio. Ferma al 22,86% la Moretti (Pd). Seguono Berti del M5S (12,54%), Tosi (10,36%), Morosin (2,70%), Coletti (0,87%)

I risultati praticamente definitivi dello spoglio per le elezioni in Veneto danno vincente Luca Zaia, che si appresta a guidare la Regione come governatore per altri 5 anni. Il presidente uscente leghista ha raggiunto il 50,63% delle preferenze. Ferma al 22,86% la candidata del Partito Democratico Alessandra Moretti. Seguono Jacopo Berti del Movimento 5 Stelle (12,54%), il sindaco di Verona Flavio Tosi (10,36%). Percentuali residuali, invece, per "Indipendenza Veneta" dell'avvocato Alessio Morosin (2,70%), e per "L'Altro Veneto" di Laura Di Lucia Coletti (0,87%).

AFFLUENZA. Scende l'affluenza: nel 2010, era andato a votare il 64,05% dei veneti, mentre quest'anno la percentuale si è fermata al 53,78%. Un calo di oltre il 10%, confermato anche nel Padovano, dove però la percentuale dei votanti si è attestata al 60,75%. Cinque anni fa, si era presentato ai seggi il 69,39% degli aventi diritto della provincia euganea.

ELETTI IN CONSIGLIO REGIONALE. Saranno 49 i consiglieri regionali in totale, a cui vanno aggiunti il presidente Luca Zaia e Alessandra Moretti (il primo dei candidati presidente non eletti). 29 quelli eletti dalla coalizione che ha sostenuto il governatore leghista "bis", secondo una prima ripartizione ufficiosa: 13 per la Lista Zaia, 10 per la Lega Nord, 3 per Forza Italia, 2 per Noi Veneto e 1 per Fratelli d'Italia. Alessandra Moretti, candidata del centrosinistra, entra in consiglio come prima tra i non eletti tra i candidati a presidente. Oltre a lei, per la sua coalizione, sono 8 i consiglieri del Pd, 2 quelli della Lista Moretti e 1 di Veneto Civico. Quattro i consiglieri eletti dal M5s, tra cui Jacopo Berti, candidato presidente in lista a Padova. Gli altri cinque consiglieri sono legati alla coalizione che ha sostenuto Flavio Tosi: tre della Lista Tosi, e uno ciascuno per Veneto del Fare e Area Popolare. Fuori da palazzo rimangono invece Morosin e Coletti.

A SAN GIORGIO IN BOSCO: Scoperto mentre fotografa la scheda elettorale

LE REAZIONI:

ZAIA. "La prima grande vittoria è l'affluenza - ha esultato il governatore "bis" - Veneti primi in Italia per partecipazione al voto. Ho fatto campagna elettorale non con denigrazione ma su risultati e progetti. Chi mi conosce crede in quel che dico. Niente più alibi, ho il programma depositato in Tribunale. Non c'è tempo da perdere, provvedimenti approvati in fretta. Primo progetto a dover partire sarà il piano straordinario per il lavoro che la Ue ha finanziato con Fse, primi in Italia. Se il governo, clamorosamente smentito dai veneti, vuole recuperare, deve avviare subito trattative con me".

MORETTI. "Ora lavorerò all'opposizione per portare in Consiglio regionale le tante richieste dei cittadini incontrati nel corso del mio viaggio lungo tutti i 579 Comuni del Veneto - così Alessandra Moretti, nella sede del proprio comitato a Limena, ha commentato i dati parziali - Le mie congratulazioni a Luca Zaia. Ringrazio i giovani volontari che mi hanno sostenuta in questi mesi e ringrazio tutti coloro che hanno scelto di votarmi".

BITONCI. "I dati delle proiezioni parlano di un grande risultato per Luca Zaia e per tutta la coalizione - ha dichiarato Massimo Bitonci, sindaco leghista di Padova - Non si può che ripetere quello che dicevamo da tempo, e cioè che il buon governo della Regione sarebbe stato riconfermato dai veneti".

BERTI. "Non c'è tempo di riposare – ha detto Jacopo Berti, del M5S – ora detteremo l'agenda politica, con i tre punti fondamentali per la Regione: reddito di cittadinanza, tagli ai vitalizi e ai costi della politica e ambiente. Passiamo dal 2,5 al 12% – ribadisce Berti – abbiamo speso solamente 23mila euro per questa campagna elettorale, mentre Zaia più di un milione di euro, la Moretti centinaia di migliaia di euro e ha spostato lo staff di comunicazione di Renzi e decine di collaboratori per il più grande flop della storia del Partito Democratico".

IL VIDEO-MESSAGGIO DI ZAIA "VITTORIOSO" AGLI ELETTORI:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento