rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022

Emergenza alloggi: i comitati sfidano Giordani sugli sfratti e chiamano in causa l'Onu

Due sfratti in pochi giorni, previsti proprio questa settimana e tutti nel quartiere Arcella, al quale Unione Inquilini, lo Sportello Sociale di via Baiardi e Sportello Sociale Catai si oppongono con fermezza

Due sfratti in pochi giorni, previsti proprio questa settimana e tutti nel quartiere Arcella, al quale Unione Inquilini, lo Sportello Sociale di via Baiardi e Sportello Sociale Catai si oppongono con fermezza. Per questo la mattina di lunedì 20 giugno una ventina di attivisti si sono ritrovati di fronte a Palazzo Moroni con un documento da depositare in Municipio. Tra questi anche Paolo Benvegnù che ha ribadito quanto già detto poche settimane in una occasione simile: «Non è accettabile, lo dicono sentenze internazionali, lo dice l'Onu. Non si possono sfrattare famiglie che sono state in difficoltà, che a causa del Covid hanno perso il lavoro e che ora si stanno rimettendo in piedi. Non si può metterle in mezzo a una strada o in strutture come soluzione provvisoria. Il Sindaco deve intervenire. Noi abbiamo preparato anche una diffida, nel caso non si voglia trovare una soluzione definitiva e soprattutto se si fa un passo indietro sugli sfratti». Nel caso specifico, i due di questa settimana, hanno in comune che a subirli saranno famiglie composte da un solo genitore, in entrambi i casi due madri, con figli. Si è poi parlato anche di un altro grave problema che sta emergendo proprio in questi ultimi periodi: l'impennata delle spese condominiali, che sta mettendo in gravi difficoltà le famiglie già provate da tanti rincari. «C'è chi con la sola pensione deve aggiungere una quota che è cresciuta a dismisura in questi mesi e che tanti non riescono a pagare». 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Emergenza alloggi: i comitati sfidano Giordani sugli sfratti e chiamano in causa l'Onu

PadovaOggi è in caricamento