«Raccolte 32mila firme»: la nota del Comitato per il riconoscimento della lingua veneta

Ne mancano ancora 18mila per raggiungere la richiesta legale di 50.000, ma dal Comitato aggiungono: «La raccolta terminerà solamente nel momento del deposito definitivo delle sottoscrizioni presso gli Uffici preposti in Parlamento»

«L'obiettivo delle 50.000 firme non è ancora stato raggiunto». Dopo giorni di voci incontrollate è lo stesso Comitato per il riconoscimento della lingua veneta a fare un resoconto riguardo alla raccolta firme.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

32mila firme

Con tanto di dato ufficiale: «Dal conteggio conclusosi mercoledì 2 ottobre risultano pervenute al Comitato 32mila firme. Riteniamo il risultato assai considerevole, frutto di una risposta popolare decisamente significativa. Ciò è molto soddisfacente se si pensa che la richiesta legale di 50.000 firme è calibrata su tutto il territorio nazionale e per una legge dello Stato, e chiaramente raccoglierle tutte nel solo Veneto rappresenta uno sforzo statisticamente decuplicato. Bisogna però subito far presente, a beneficio di chiarezza, che la raccolta terminerà solamente nel momento del deposito definitivo delle sottoscrizioni presso gli Uffici preposti in Parlamento». Aggiunge poi il Comitato: «Con molto orgoglio possiamo dire che tutte queste firme sono state raccolte per l'opera spontanea di decine e decine di cittadini che hanno prestato il loro impegno, alla presenza, legalmente richiesta, di decine di consiglieri comunali e provinciali, letteralmente di ogni colore politico, coinvolti per la regolare autentica delle firme. Un'iniziativa nata e sostenuta quindi senza ordini di scuderia o forzando visioni o appartenenze partitiche d'alcun genere, essendo notoriamente questo Comitato un comitato spontaneo e marcatamente civico e apartitico, e soprattutto autofinanziato e non mediaticamente sostenuto. La lingua dei nostri padri, consegna dei secoli, ci riguarda tutti. Chi già si è attivato e desidera rinnovare l'impegno, ce lo faccia sapere. Chi non si era ancora attivato, si attivi e ce lo faccia sapere. La decisione definitiva del Comitato sarà comunicata, sulla base dei riscontri che riceveremo, entro il 10 ottobre 2019».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

  • Le migliori pizzerie d'Italia? Una è anche in provincia di Padova

  • Live - Covid nelle scuole, già oltre 15 le classi isolate in tutta la provincia

  • Clienti nel magazzino per sniffare cocaina tra una portata e l'altra: ristoratore in manette

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

  • Covid, Uls 6 Euganea: 10 scuole con casi di Covid, la situazione aggiornata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento