Esordio in consiglio per il neo assessore Andrea Ragona: il primo attacco è fuoco amico

E’ il primo consiglio comunale per l’ex presidente di BusItalia Andrea Ragona, chiamato a sostituire l’ex vice sindaco Arturo Lorenzoni che gli ha in pratica passato tutte le deleghe. Polemica interrogazione del consigliere Tarzia

«Poteva anche rispondere grazie alle mie congratulazioni, perché sa, in politica lo stile è importante». E’ la replica alla risposta alla prima interrogazione a cui risponde in consiglio il neo assessore Andrea Ragona, stimolato dal consigliere Luigi Tarzia. E’ il primo consiglio comunale per l’ex presidente di BusItalia Andrea Ragona, chiamato a sostituire l’ex vice sindaco Arturo Lorenzoni che gli ha in pratica passato tutte le deleghe.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Deleghe

Non è casuale che chi pone la questione sulla legittimità della sua nomina sia un collega di maggioranza che non è un segreto per nessuno, ambiva alla delega sulla sicurezza andata invece al suo collega di lista, l’assessore allo sport Diego Bonavina. Nel pomeriggio invece, dalle 16 alle 18 tutti i consiglieri, anche quelli di minoranza, sono stati invitati a un incontro dove è stato mostrato il progetto della nuova del tram, Sir3.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «La nostra super Bubi ha guadagnato un passaggio per il Paradiso»: Lavinia ci ha lasciati

  • Due padovane in difficoltà lungo la Strada delle 52 Gallerie: interviene il soccorso alpino

  • Coronavirus, positivi 5 bambini del centro estivo e 8 ragazzi tornati dalla vacanza in Croazia

  • Violento schianto contro il palo della luce: guidatrice trasportata in ospedale

  • Mancato utilizzo della mascherina: chiusi per 5 giorni cinque bar della città

  • Zaia, nuova ordinanza: «Tampone obbligatorio per chi rientra dall'estero in Veneto»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento