menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'ex Ministro Pomicino al Morning Show: «E del patrimonio di Di Pietro, non chiede nessuno?»

L'ex Ministro democristiano della "Prima Repubblica", Paolo Cirino Pomicino, ospite della trasmissione di Radio Café, lancia accuse neppure troppo velate contro l'ex Pm di Mani Pulite

Lunedì mattina durante "Il Morning Show", la trasmissione di Radio Café, l'emittente radiofonica con sede a Padova e che trasmette in Fm in tutto il Veneto, il Trentino e l'Emilia, a molti ascoltatori sarà sembrato di essere tornati indietro nel tempo. Nella prima ora e mezza del programma, che va in onda ogni mattina dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 10, prendendo spunto da "Hammamet", il film di Gianni Amelio che ripercorre i giorni in latitanza, o esilio a seconda delle visioni politiche, di Bettino Craxi, si è tornati sul crollo della Prima Repubblica. Tra gli ospiti intervenuti, anche "O' Ministro", Paolo Cirino Pomicino. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Credo che Antonio Di Pietro abbia qualche preoccupazione in questo momento. Qualche anno fa in diretta televisiva gli chiesi di confrontare il suo patrimonio ed il mio patrimonio, e quello delle nostre rispettive famiglie. Io sono stato funzionario pubblico e ministro, lui altrettanto, vediamo chi si è arricchito». Ha detto proprio così l’ex ministro ed esponente di spicco della Democrazia Cristiana. «La storia non la possono fare i direttori dei giornali di oggi - ha aggiunto Paolo Cirino Pomicino - potete tranquillamente verificare che nè io nè le mie figlie o la mia ex moglie possediamo immobili ad esempio. Io ero in affitto in una casa a Roma sull’Appia antica senza terrazzo, un terrazzo ce l’avevo a Napoli. Io non mi sono arricchito, qualche altro si è arricchito. Io non so se Antonio Di Pietro abbia la coda di paglia ma la questione andrebbe approfondita: da una parte il grande inquisitore e il grande imputato, cioè me». Secondo Cirino Pomicino l’Italia è pronta per una rilettura degli anni ‘80 e ‘90. «In questi giorni - ricorda l’ex ministro - oltre al film su Bettino Craxi di Gianni Amelio c’è un proliferare di libri di giornalisti autorevoli che stanno pubblicando dei libri su questo tema, riproporre una lettura diversa di quel periodo e in particolare degli anni ‘80». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento