menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giancarlo Galan sul palco a villa Maschio (foto: Facebook Roberto Bazzarello)

Giancarlo Galan sul palco a villa Maschio (foto: Facebook Roberto Bazzarello)

Forza Italia bis, il battesimo del rilancio del partito nel Padovano

L'evento lunedì sera, a Villa Maschio a Villafranca. Ad organizzarlo l'"Esercito di Silvio" con almeno duecento simpatizzanti. Nel corso della serata anche un breve collegamento telefonico con Berlusconi

Si è chiusa lunedì sera, nella villa della Maschio Gaspardo a Villafranca Padova la "Campagna d’Italia" che ha portato, in due settimane, l'Esercito di Silvio a girare in camper per la penisola con l'intento di rilanciare il progetto di Forza Italia. Principale promotore Simone Furlan, 37enne albergatore padovano di Piombino Dese.

BERLUSCONI AL TELEFONO. Almeno duecento i simpatizzanti presenti che hanno tenuto a "battesimo" la rinascita veneta di Forza Italia. Nel corso della serata è arrivato anche un breve collegamento telefonico con il leader. "Abbiamo deciso di tornare a Forza Italia per un motivo che riguardava il nome Popolo della Libertà, fatto di due belle parole, mai usate in realtà - ha detto Berlusconi - e perché vorremmo, come ci riuscì 20 anni fa, a rivolgerci ai giovani e ai protagonisti del mondo del lavoro per chiedere di interessarsi al nostro comune destino. Non è giusto che solo alcuni si interessino del nostro Paese e gli altri guardino da lontano criticando chi invece si impegna - ha concluso l'ex premier - Spero che con il lancio di Forza Italia nel mese di settembre possano aggiungersi a noi tanti italiani con il loro entusiasmo e loro passione".

STATI GENERALI OSTILI. Presenti all'incontro anche gli onorevoli Giancarlo Galan e Daniela Santanchè. "Stasera avete toccato con mano ostilità e diffidenza degli stati generali - ha puntualizzato dal palco il primo - È venuto Clodovaldo Ruffato qui con noi, ma gli altri dove sono? Abituatevi a fare da soli, a non avere padrinati politici. Mai essere 'quelli di', ognuno deve guidare il suo carro, poi si vedrà chi è capace e chi no. Siate legati a Silvio e mi pare abbastanza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Este: esplode bombola di gas, un uomo ferito gravemente

  • Cronaca

    Auto investe pedone: la vittima è deceduta

  • Sport

    Cittadella, a Empoli è 1 a 1

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento