Fratelli d'Italia: «Padova in mano alla criminalità, allo spaccio e a crisi economico-finanziaria»

Claudio Gori: «Sono seriamente preoccupato per la gestione Giordani-Lorenzoni che sembra scampare alla quotidianità. Padova merita maggiore impegno e serietà»

«Padova sempre più in mano alla criminalità, allo spaccio di droga ed una crisi economico-finanziaria che allontana grandi marchi dalla città. Il centro padovano - dichiara Claudio Gori, presidente di Padova d’Italia - si evolve negativamente con aggravio di impegni e difficoltà per gli esercizi commerciali, penalizzati anche da mancanza di parcheggi. Ben vengano i natalizi posti auto alla Prandina, ma un gradito servizio a tempo determinato non è la soluzione, tanto meno la non nuova idea di noleggio a titolo oneroso di risciò a pedalata assistita e dotati di geolocalizzazione con possibile contrasto alla normativa europea GDPR 679/2016 sulla Privacy in base alla quale un cliente non può essere geo-localizzato senza una adeguata informativa e idonee indicazioni sul mezzo. E non solo. Una copia estiva d’un mezzo di trasporto che comunque non potrà viaggiare lungo le riviere, le aree pedonali quali via Roma e gran parte del centro storico? Una iniziativa privata e senza rotaia che auguro abbia successo per l’imprenditore Contin, così come mi auguro - progesue Claudio Gori - che qualsiasi altro imprenditore interessato al noleggio di risciò con regolare licenza possa avere celermente un simile promesso per agevolare la libera concorrenza e incrementare le pari opportunità di accesso alla fornitura di servizi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La giunta sembra arrancare»

«Riscò, inutili incontri tra commerciali proprietà private che abbandonano sedi centrali e periferiche padovane poiché l’intervento comunale giunge a decisione presa, insistenza su esosi nuovi investimenti pubblici per obsoleti mezzi tramviari su rotaia, discutibili o insostanziali supporti economici - aggiunge Claudio Gori - alle nuove attività commerciali patavine o a sostegno per un maggiore ed efficace supporto a quelle in difficoltà sono la connotazione di una Giunta che sembra arrancare: la sostenibilità alla maggioranza vacillerà sempre più, mentre l’opposizione sembra ad oggi sopita e di passaggio. Sono seriamente preoccupato - conclude Claudio Gori - per la gestione Giordani-Lorenzoni che sembra scampare alla quotidianità. Padova merita maggiore impegno e serietà».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Nuovi contagi anche nel Padovano, Luca Zaia avverte: «C'è poco da scherzare»

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo tornati da rischio basso a rischio elevato, lunedì inaspriamo le regole»

  • Coronavirus, Zaia: «Nuovi positivi e isolamenti, indicatori non buoni: siamo nella "fase limbo"»

  • Rovesci e forti temporali in arrivo in tutto il Veneto: "allerta gialla" della Protezione Civile

  • Dramma domenica mattina alle Terme: spara alla moglie e poi si uccide

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento