Giordani: «Evitiamo al minimo i contatti, in casa e fuori. Evitiamo feste e spostamenti se non indispensabili»

Nuovo video messaggio del Sindaco: «Ci aspettano mesi duri ma non dobbiamo mollare. E' necessario cambiare per un tempo limitato le nostre abitudini di vita. E'l’unico modo per tornare presto a quelle stesse abitudini»

Nuovo messaggio del Sindaco, Sergio Giordani, che si rivolge direttamente alla cittadinanza, tramite un video dai toni molto forti, per contenuti e per tono. Il Sindaco infatti mantiene come sempre il suo stile molto diretto e gentile, ma nel suo messaggio appare palese che la situazione riguardo alla diffusione del Covid preoccupa più del previsto. «Anche a Padova la pandemia è tornata a far paura», lo dice chiaro Giordani. 

Contatti

All’inizio del video messaggio fa una premessa: «Tutti noi desideriamo avere un Natale sereno, ma dire che sarà così non si può. Non ho mai mentito e mai lo farò, men che meno in questa occasione. Questa relativa serenità dipende dai nostri comportamenti che manterremo da subito. E’ l’unica cosa sincera che mi sento di dirvi».  Rafforza il punto Giordani, sottintendendo che atteggiamenti di chi nega la presenza del virus e chi lo sottovaluta sono a questo punto ancor meno comprensibili, ancor meno accettabili. «Bisogna essere realisti, forti e responsabili. Negare l’evidenza è inutile e pericoloso. Non esistono soluzioni semplici a un problema così complesso. Serve dire le cose come stanno, ci aspettano mesi difficili. Un tempo in cui per nessuna ragione si può mollare. Non possiamo permetterci di lasciarci andare. E’ nostra responsabilità evitare che il contagio diventi incontrollato». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giordani a questo punto aggiunge un elemento in più: «Gli esperti lo dicono con chiarezza, la diffusione del virus è legata in maniera diretta al numero di contatti e di incontri che abbiamo. Se tutti limitiamo al massimo queste occasioni, i numeri caleranno. Per un po’ di tempo dobbiamo incontrare molte meno persone, sia nelle case che nei luoghi pubblici». Concetto, quello di evitare i contatti il più possibile che sottolinea facendo degli esempi diretti: «Evitiamo qualsiasi viaggio che non sia strettamente necessario, evitiamo qualsiasi cerimonia o festa non necessaria. Sforziamoci di eliminare in vista di un bene superiore e per questo periodo ogni possibile occasione di contagio. Dobbiamo ridurre al minimo i contatti, è necessario cambiare per un tempo limitato le nostre abitudini di vita è l’unico modo per tornare presto a quelle stesse abitudini». 

Comportamenti

«Noi tutti possiamo fare moltissimo. Mantenere la distanza di sicurezza,  igienizzare le mani e aver cura della propria igiene personale. Tutti comportamenti che dobbiamo continuare a tenere. Dobbiamo proteggerci e proteggere, soprattutto le persone che sono più a rischio. Con queste bisogna avere massima attenzione». Dura circa quattro minuti il messaggio del Sindaco: «Ogni singolo comportamento è decisivo per evitare che il contagio diventi incontrollato. Quello che faccio è un appello duro per evitare che la situazione possa peggiorare. Serve uno sforzo collettivo per tutelare la salute, il lavoro e l’economia». Dopo aver ringraziato tutti prende fiato e perentorio si rivolge per un'ultima volta ai suoi concittadini: »Resistiamo». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Investito in bicicletta dal rimorchio di un camion: 14enne in fin di vita

Torna su
PadovaOggi è in caricamento