Giordani e Gallani in centro e periferia: "Verifichiamo ciò che ci segnalano i cittadini"

Sindaco e assessore hanno controllato lo stato della pulizia delle strade e le modalità del conferimento dei rifiuti nella raccolta differenziata

Sindaco Giordani e assessore all’ambiente Chiara Gallani, di prima mattina, venerdì scorso, hanno effettuato un sopralluogo in alcune zone dei quartieri e del centro storico per verificare lo stato della pulizia delle strade e le modalità del conferimento dei rifiuti nella raccolta differenziata.

Il sindaco Giordani

«Ci stanno a cuore e non sottovalutiamo mai le segnalazioni dei cittadini, così abbiamo deciso di andare a vedere sul posto e di persona - spiega Sergio Giordani - Continueremo a farlo anche nei prossimi mesi: vogliamo essere in strada la mattina presto tutte le settimane per monitorare al meglio la situazione. Le segnalazioni dei cittadini sono fondamentali per sostenerci nel nostro lavoro per migliorare la città. Come ho sempre detto non bastano affatto solo i grandi progetti per migliorare ogni giorno la qualità della vita dei padovani. I quartieri e il decoro restano al centro del mio progetto amministrativo e voglio fare ogni sforzo. La città deve essere pulita, deve essere curata in ogni zona e su questo non mi interessano mediazioni a ribasso perché la spinta a migliorare sempre deve essere una priorità. Insieme agli assessori competenti e ai tecnici comunali ho fatto già più di un incontro con la società AcegasApsAmga per vedere i problemi e trovare le soluzioni verso un servizio più efficiente. Mi sta bene la fiducia e la collaborazione, sono il mio modo di fare, ma ho 
chiesto anche garanzie precise sulle cose che si devono migliorare perché il mio compito è difendere gli interessi dei padovani». 

L'assessore all'ambiente

«Da quello che abbiamo potuto vedere - commenta l’assessora Gallani - Al di là di alcuni particolari, oggi, nelle zone esaminate, non abbiamo riscontrato particolari criticità. Questo però non ci consente certo di abbassare la guardia. Siamo in costante contatto con AcegasApsAmga che cura il servizio, cui giriamo tutte le segnalazioni, richiedendone non solo immediato riscontro, ma anche soluzione e gestione oltre il caso specifico. Nel piano economico finanziario approvato a gennaio abbiamo inoltre alzato gli standard qualitativi e quantitativi richiesti, fermi negli ultimi anni, con l’obiettivo di migliorare il servizio per i cittadini. Il monitoraggio è effettuato regolarmente da personale comunale: al momento, da quanto abbiamo riscontrato nel primo bimestre, il livello non è del tutto soddisfacente soprattutto per quanto riguarda la pulizia e il decoro delle strade, bisogna migliorare. Mentre per lo stato dei cassonetti la situazione è migliore. Stiamo pianificando un diverso controllo, ancora più capillare, e in contraddittorio con l’azienda. Sono allo studio inoltre ulteriori strumenti di verifica oggettiva della qualità e della soddisfazione dei cittadini rispetto al servizio che vedano assieme Comune e azienda previo coinvolgimento dell'ente di bacino».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalle acque gelide affiora un corpo di uomo: i passanti notano la salma lungo la riva

  • Rotogal brucia: inferno di fuoco all'alba. Il sindaco: «State in casa», Arpav monitora l'aria

  • Live maltempo: a Padova e provincia black out e rami caduti, Venezia in ginocchio

  • Centrato in pieno da un'auto mentre attraversa a piedi l'autostrada: morte sulla A4

  • Cadavere nel parcheggio: fu arrestato per le spaccate, stroncato dalla droga

  • "Situazione meteo in peggioramento, allerta arancione per Bacchiglione e Brenta”: l’aggiornamento

Torna su
PadovaOggi è in caricamento