menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Sergio Giordani

Il sindaco Sergio Giordani

Giordani: «Messaggero di Sant'Antonio, al lavoro per risolvere. Ne va anche dell'immagine di Padova nel mondo»

Incontro con sindacato e giornalisti nel pomeriggio dopo chein mattinata era stato dalle lavoratrici de La Rinascente. Poi parla anche di Fiera e degli attacchi della Lega: «Farneticano»

Il sindaco Sergio Giordani ha risposto ai giornalisti a diverse domande sui temi caldi della settimana: Fiera, dove c'è stato l'attacco della Lega e del consigliere Ubaldo Lonardi, della Lista Bitonci, poi le vertenze lavorative de La Rinascente e del Messaggero di Sant'Antonio.

Messaggero di Sant'Antonio

Per quanto riguarda il caso del Messaggero, nel pomeriggio il primo cittadino ha incontrato Monica Andolfatto. segretaria generale del sindacato dei giornalisti del Veneto, Giulia Canalzi e Claudio Zerbetto due giornalisti della redazione che i frati hanno deciso di chiudere. Sono due degli otto che hanno perso il lavoro. «E’ una situazione difficile. Come nel caso de La Rinascente, mi preoccupa la situazione dei lavoratori e delle loro famiglie. Voglio aiutare a trovare una soluzione».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi il sindaco annuncia la visita sia alla redazione che alla direzione del mensile. «Ho parlato anche con il rettore della basilica di sant'Antonio da Padova, padre Oliviero Svanera, con il quale ho un ottimo rapporto. Vedrò anche lui. Qui ne va anche dell’immagine di Padova del mondo. Quel giornale porta il nome e l’immagine della nostra città in tutto il mondo, un patrimonio che va difeso».

Fiera 

In mattinata invece, a margine della celebrazione della Madonna di Noli, ha replicato agli attacchi sulla vicenda Fiera: «Lonardi è un medico, un bravo medico, ma di Fiera invece non sa niente. Era fino a ieri nel cda della Fiera, e non facevano altro che litigare. E’ questa la situazione che ho trovato io, riguardo la Fiera. Azionisti che litigavano tra loro. Non si va da nessuna parte se si litiga». Quindi nessun disimpegno su questo tema: «Su questo io sto lavorando tantissimo, è la cosa che mi sta impegnando più tempo da quando mi sono insediato. Perché quello che ho trovato in Fiera io è una situazione spaventosa. I soci erano uno contro l’altro. Il caso».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questi incontri con sindaci di altri comuni, rappresentanti di poli fieristici e organizzatori di esposizioni cosa ci deve suggerire? Che si sta cercando un acquirente per quella di Padova? «No, proprio il contrario. Noi non stiamo cercando di vendere a qualcuno, noi stiamo lavorando per creare sinergie. Questo stiamo facendo, proprio per il bene della Fiera». Poi il collega del Corriere del Veneto, Davide D'Attino domanda se è fondata l’altra critica di Lonardi, che ci sia l’intenzione di fare degli affari immobiliari in Fiera: «Non capisco neppure come possa saltargli in mente. Si inventano le cose, farneticano».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento