menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La giunta di Agna vota e approva la carta etica dello sport

La Carta etica è codice di comportamento è rivolto a tutti gli Enti e soggetti interessati all’attività motoria e sportiva e agli atleti praticanti, sia a livello agonistico che amatoriale

La giunta di Agna ha approvato la carta etica dello sport. 

Cosa prevede

Fermo restando che la materia è di competenza dell'ordinamento sportvio, si sono comunque volute dare delle indicazioni precise su come lo sport debba essere proposto e praticato. Ecco i punti: rispetto dei praticanti e dei loro ritmi di sviluppo e maturazione; il rispetto degli altri, dello spirito di squadra e del senso di solidarietà, nonché il rifiuto di ogni forma di discriminazione nell’esercizio dell’attività motoria e sportiva;  la lealtà e l’onestà, il rispetto delle regole e del giudice o arbitro sportivo; il rifiuto dell’utilizzo di mezzi illeciti o scorretti.

La carta etica

La Carta etica è codice di comportamento è rivolto a tutti gli Enti e soggetti a vario titolo interessati all’attività motoria e sportiva, ed in particolare agli atleti praticanti, sia a livello agonistico che amatoriale, appartenenti a qualsiasi fascia di età, sia normodotati che diversamente abili, ai tecnici, allenatori e dirigenti sportivi, alle famiglie, ai genitori ed accompagnatori in genere ed agli spettatori, nonché alle Pubbliche Amministrazioni ed alle Istituzioni scolastiche e sportive. Viene tuttavia rivolta una particolare attenzione al mondo giovanile, riconoscendo nello sport un fondamentale strumento educativo e di formazione della persona sin dall’età scolare.)

Il commento del sindaco Piva

“La nostra Amministrazione - commenta Piva Gianluca Sindaco di Agna -  è impegnata a valorizzare lo sport, inteso come risorsa importante per tutta la nostra Comunità, sia per il benessere fisico sia come fattore di aggregazione e socializzazione. In questo mandato - continua Piva -  sono state fatte diverse migliorie agli impianti sportivi e nei limiti delle disponibilità di bilancio diamo anche sostegno economico alle società sportive operanti nel nostro Comune. Pertanto abbiamo aderito ai principi di questa carta etica pienamente convinti e consci dell’importanza di questa proposta della Regione Veneto. E - conclude il Sindaco Piva - proprio in questo fine settimana avremo la prima edizione di Sport in piazza, una tre giorni dedicata agli sportivi del nostro comune”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento