Guadagnini sui nuovi focolai: «Stop atteggiamenti sconsiderati ma basta anche alla paura»

Antonio Guadagnini (Partito dei Veneti), candidato alla Presidenza della Regione, sui nuovi contagi da Covid19: «Sconsiderati i comportamenti ma dannosa anche la paura diffusa» 

«Chi ha la febbre deve stare a casa e il comportamento dell' imprenditore di ritorno dalla Serbia é sicuramente da stigmatizzare. È veramente incredibile che ci siano ancora in giro persone che giocano con questa emergenza. Peggio ancora se si tratta di imprenditori, i quali dovrebbero aver capito quali sono le conseguenze di comportamenti sconsiderati. Detto ciò però va fatta una profonda riflessione circa la febbre da dichiarazioni roboanti, il contagio da paura, la sintomatologia del terrore che sta prostrando la nostra Regione da mesi». A dirlo il consigliere regionale e candidato Presidente del Veneto Antonio Guadagnini, leader del Partito dei Veneti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Covid

«Le nostre imprese sono state danneggiate duramente dal lock down - ricorda Guadagnini - ed ora i settori della ristorazione e del turismo rischiano di vedere azzerare quel po' di ripresa che erano riuscite a costruire. Occorre secondo me il massimo del senso di responsabilità da parte di chi ha sintomi compatibili con il Covid19. Ma altresì occorre che chi ha la responsabilità della rappresentanza del Veneto deve domandarsi  se di fronte ad alcuni nuovi casi, di cui solo uno in condizioni serie in ospedale, valga la pena di spargere dichiarazioni che hanno effetti prevedibili nella loro negatività. Che senso ha poi annunciare restrizioni da lunedì? Se le restrizioni sono urgenti vengano prese subito. Credo che a comportamenti individuali sconsiderati sia pericoloso rispondere con una sconsiderata paura, che rischia di costare altre migliaia di ore di cassa integrazione e bruciare chissà quanti posti di lavoro, specie nei settori del turismo e della ristorazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Questa cosa non dura due settimane, abbiamo un progetto che arriva a maggio 2021»

  • Giordani: «Mia figlia vive un momento delicato, per alcuni giorni mi asterrò da qualsiasi attività pubblica»

  • Il Giro d'Italia arriva a Monselice: strade chiuse dalle 12.30, dodici i comuni interessati

  • Coronavirus, Zaia: «Ho l'impressione che questo Dpcm sia solo un "riscaldamento a bordo campo"»

  • Coronavirus, il prof. Ursini difende Andrea Crisanti: «Parole sgradevoli dal professor Palù»

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e nel Veneto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento