Il Coronavirus scuote il mondo del lavoro, la Fiom: «Sospendere produzioni non indispensabili»

In continuo aggiornamento la lista di aziende che entrano in sciopero o che stanno chiedendo la cassa integrazione o che vengono chiuse per presenza di contagi. Ecco la lista

In queste ore è in continuo aggiornamento la lista delle aziende che entrano in sciopero o che stanno chiedendo la cassa integrazione o che entrano in agitazione o che vengono chiuse per presenza di contagi o che vengono chiuse per le richieste di prevenzione mosse dai delegati. I delegati e le delegate sono impegnati a tutte le ore per gestire le molteplici situazioni e criticità all’interno delle diverse aziende presenti sul territorio che sono differenti sia per grandezza che per attività produttiva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fiom

«La priorità per tutti dovrebbe essere fermare o perlomeno cercare di rallentare il contagio, è quello che ci chiedono i lavoratori della sanità ed è quello a cui dovrebbero aspirare tutte le aziende e non solo i sindacati, anche perché la produzione era già rallentata prima e sta ulteriormente rallentando, dato che le forniture non arrivano. I lavoratori e le lavoratrici riconoscono la gravità della situazione, ma hanno anche molta paura e questo sentimento va rispettato e considerato. Gli industriali avrebbero dovuto collaborare con i sindacati per mettere in sicurezza tutti i lavoratori e le lavoratrici, per sospendere le produzioni non indispensabili e per salvaguardare la salute del Paese. C’è ancora tempo per farlo, ma non è più possibile procrastinare», ha dichiarato Loris Scarpa, segretario generale della Fiom di Padova.

Aziende

  • In Acciaierie Venete domani mattina ci sarà un incontro fra RSU e proprietà per decidere sulla sospensione delle attività produttive.
  • La Parker era già in cassa integrazione ed è stata chiusa e svuotata oggi a causa di un caso di contagio.
  • Grazie anche allo sciopero di oggi, la Antonio Carraro sarà chiusa per due giorni per sanificazione.
  • Alla Parpas è stata chiesta la sospensione delle attività ed è stata inviata la richiesta di cassa integrazione.
  • La Carraro Drivetech è in fermo per sanificazione, per il momento i lavoratori sono in sospensione retribuita e gli impiegati sono in smart working.
  • Alla Minigears i delegati hanno accordato con la direzione la chiusura dello stabilimento dalla prossima settimana con permessi collettivi.
  • Hanno disposto la chiusura in ferie, in attesa di avere disposizioni sulla cassa integrazione la Fast, la Epta e la Hipe.
  • Alla Ima-Saf i lavoratori sono stati messi in ferie.
  • Alla DAB sono stati concordati ferie e permessi per tutti i lavoratori.
  • Alla Lofra sono stati predisposti due giorni di fermo dell’attività lavorativa.
  • La Valvitalia Group ha sospeso l’attività produttiva.
  • Alla Gn Hearing i lavoratori sono in ferie a rotazione in attesa dell’attivazione della cassa integrazione.
  • Alla ABB e alla Hiref si sta discutendo della riorganizzazione delle modalità di lavoro dei reparti produttivi, mentre gli impiegati sono stati messi in smart working.
  • Alla Ceit è stato deciso che sarà garantita la presenza minima indispensabile del personale operativo e tutti gli altri lavoratori saranno messi in sospensione retribuita.
  • I lavoratori del Consorzio Rfx sono suddivisi fra smart working e ferie.
  • La Techmocar è chiusa e i dipendenti saranno in ferie per 15 giorni.  
  • La Bedeschi ha interrotto le attività: alcuni lavoratori sono in ferie, altri in smart working.
  • Alla Ne-t by Telerete Nordest, oltre allo sciopero, hanno rimodulato le presenze per garantire solo i servizi per gli enti pubblici.
  • La Engineering ha modulato l’attività produttiva fra smart working e cassa integrazione.
  • Alla Ravagnan tutti gli impiegati sono stati messi in smart working e gli operai saranno in ferie da lunedì.
  • Alla Megius saranno tutti in ferie da lunedì.
  • Alle Argenterie Greggio si farà ricorso alla cassa integrazione.
  • Alla Bimecc Engineering spa i lavoratori sono divisi fra cassa integrazione e ferie.
  • I lavoratori della STE Energy Srl sono in smart working o in ferie.
  • Le aziende informatiche stanno facendo massiccio ricorso allo smart working.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Crisanti smentisce Zaia: «Il modello Veneto è merito dell'Università di Padova»

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento