rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
ELEZIONI 2022

Innocenti celebra Shakespeare: «Creiamo la settimanda dedicata al poeta»

Il drammaturgo a Padova ha dedicato la celebre opera "La bisbetica domata". «Questo è un grande onore e un enorme riconoscimento per la nostra città»

TornaPadova ha voluto celebrare l’anniversario della nascita (e morte) di William Shakespeare con un piccolo brindisi in Piazza Capitaniato, là dove è posta una targa che commemora i versi dedicati dal Bardo alla nostra città: “Per il grande desiderio che avevo di vedere la bella Padova, culla delle arti, sono arrivato… e a Padova sono venuto, come chi lascia uno stagno per tuffarsi nel mare, e a sazietà cerca di placare la sua sete”.

I motivi

Il candidato sindaco, Lorenzo Innocenti: «A Venezia Shakespeare ha ambientato l’Otello e Il Mercante di Venezia. A Verona Romeo e Giulietta. Ma anche a Padova ha dedicato un’opera celebre: La bisbetica domata. Questo è un grande onore e un enorme riconoscimento per la nostra città. L’opera tra l’altro è stata trasposta in film più volte: negli anni Sessanta da Franco Zeffirelli, in una pellicola interpretata fra gli altri da Liz Taylor e Richard Burton; e ai primi Duemila, nell’adattamento Dieci cose che odio di te, produzione hollywoodiana con Heath Ledger e Julia Stiles come protagonisti. Quest’anno poi uscirà una nuova produzione Netflix intitolata proprio La bisbetica domata. Una grande occasione di visibilità per Padova, che però non pare essere attualmente interessata a beneficiarne».

Shakespeare

«Oggi 23 aprile si celebra lo Shakespeare Day, festa che coinvolge tutto il mondo e che a poca distanza da Padova, a Verona, vede tutta la città impegnata in una intera settimana di eventi dedicati - prosegue Innocenti - .Addirittura lì, con il patrocinio di Comune e Provincia, è stata istituita la Shakespeare Week, una piattaforma impegnata nell’organizzazione degli eventi che coinvolgono, oltre a cittadini e turisti, anche i veronesi più giovani, attraverso le scuole. È un modo per fare cultura questo, per tramandare storia, identità e attaccamento locale nei cittadini. E, inoltre, è l’occasione per spingere un turismo di qualità in un momento di grande crisi. A Padova c’è un’offerta culturale, artistica, gastronomica e di intrattenimento eccezionale, ma spesso non siamo bravi a comunicarla. Quella di celebrare la “Settimana di Shakespeare” anche a Padova dovrebbe essere una proposta forte dell’amministrazione e, come TornaPadova, ci prefiggiamo di lavorarci in vista del 2023. Padova ha un grande potenziale, che va mostrato costantemente, con un lavoro efficace di comunicazione che riesca a trasmettere all’esterno l’idea di una città viva e vivace, piena di momenti di cultura e socialità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Innocenti celebra Shakespeare: «Creiamo la settimanda dedicata al poeta»

PadovaOggi è in caricamento