rotate-mobile
ELEZIONI 2022

Innocenti: «Via Bezzecca può diventare la nostra Portobello Road»

Su segnalazione di alcuni residenti, il candidato sindaco di TornaPadova è andato sul posto per verificare personalmente la situazione difficile dell’area

«Via Bezzecca come altre zone della città ha subito un rapido deterioramento negli ultimi tempi: negozi chiusi, insicurezza percepita dai residenti, desertificazione sia commerciale che sociale». Su segnalazione di alcuni residenti, il candidato sindaco di TornaPadova, Lorenzo Innocenti, è andato sul posto per verificare personalmente la situazione difficile dell’area. «Qui a fare la differenza in negativo è stata la chiusura del passaggio a livello in fondo alla strada, che ha trasformato una via abitualmente molto frequentata in una strada chiusa- evidenzia Innocenti - .Questo, sommato agli effetti negativi della pandemia sul commercio locale, ha portato alla chiusura di diverse attività e a un contesto favorevole ad attività illecite, tanto di giorno quanto di notte».

Le opportunità

«Ora, se da un lato la chiusura della strada ha comportato delle difficoltà evidenti, che vanno risolte, all’altro offre delle opportunità che bisogna saper cogliere- sostiene il candidato sindaco - .La proposta di TornaPadova è di trasformare questo spazio nella Portobello Road padovana: sede di un mercato dell’usato e dell’antiquariato settimanale, che possa riportare vivacità e interesse in un’area centrale e di grande potenzialità, ma oggi davvero troppo trascurata. I mercati dell’antiquariato sono facili da organizzare, hanno il pregio di essere mobili e dunque di occupare spazio per un tempo limitato, e riescono a richiamare grandi numeri di visitatori. Pensiamo appunto al mercato di Portobello Road a Londra, a quello di Saint-Ouen a Parigi, al Balon di Torino… si tratta di luoghi di grande fascino popolare, vere e proprie attrazioni la cui fama travalica i semplici confini urbani e li porta a divenire simboli iconici delle stesse città che li ospitano. Qui in via Bezzecca potrebbe essere organizzato sicuramente il sabato e magari anche durante un giorno infrasettimanale, coinvolgendo possibilmente la Coldiretti, che proprio qui vicino ha avviato un mercato di prodotti a chilometro zero».

Vecia Padova

«Oltre a questo si potrebbe poi coinvolgere l’associazione La Vecia Padova, che ha sede proprio qui, nel progetto di riqualificazione della via. Un’idea praticabile e di rapida realizzazione sarebbe quella di utilizzare proprio la sede del gruppo come mostra permanente della Padova di una volta, con l’esposizione dei tanti affascinanti scatti e cimeli in possesso dei soci. Il Comune potrebbe patrocinare l’iniziativa, trovando una sinergia con questa associazione storica. Un gesto che acquisterebbe un significato duplice- chiude Innocenti - riconoscendo l’importanza decisiva che ha tutto il vasto mondo dell’associazionismo in una città grande e complessa come Padova. Il pubblico non può pensare di risolvere da solo ogni problema infatti: il compito di chi amministra deve essere innanzitutto quello di creare il contesto adatto all’intervento dei privati, certo sempre con in mente l’interesse generale della collettività».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Innocenti: «Via Bezzecca può diventare la nostra Portobello Road»

PadovaOggi è in caricamento