Inquinamento, Fratelli d’Italia: «Il blocco è eccessivo, si rischia il collasso economico»

Claudio Gori, presidente del circolo, esorta a concentrare «gli sforzi per uno sviluppo sostenibile e incentivi per ammodernamento di impianti ed automezzi, non tutti possono sostituire un furgone ogni 3 o 4 anni»

Claudio Gori, presidente del circolo Padova d’Italia

Non c’è nulla da fare, l’aria a Padova continua ad essere irrespirabile: Pm10 alle stelle e macchine in garage per tutto il weekend.

I rischi del blocco traffico per l’economia

«Il blocco degli automezzi commerciali a Padova, per lo sforamento di pm10 e altri inquinanti atmosferici, è eccessivo - dichiara Claudio Gori, presidente del circolo Padova d’Italia - se rapportato alle cause totali dello sforamento. Il blocco esteso anche agli euro4 commerciali rischia di fare collassare il tessuto economico e commerciale cittadino, creando eccessive difficoltà agli esercizi commerciali, banchi di frutta e verdura»

«Bisogna trovare soluzioni alternative»

«L’inquinamento dei veicoli padovani, e non solo padovani, è principalmente legato all’elevata diffusione delle vetture private, non di quelle commerciali. Il blocco cieco - prosegue Claudio Gori - è una non soluzione utilizzata quando non si ha maggiore capacità di trovare soluzioni alternative o accessorie. Mai sottovalutare la salute dei cittadini, ma un blocco fino a lunedì 21 gennaio creerà non solo il regolare approvvigionamento di merci ma anche un allontanamento di potenziali clienti che opteranno per i centri commerciali con spostamento del problema».

Servono più incentivi

«Considerando che circa il 64% dell’anidride carbonica deriva dal riscaldamento degli edifici che utilizzano impianti tradizionali a bassa efficienza, si concentrino gli sforzi - prosegue Claudio Gori - per uno sviluppo sostenibile e incentivi per ammodernamento di impianti ed automezzi, non tutti possono sostituire un furgone ogni 3 o 4 anni. Il cambiamento delle condizioni meteo in atto - conclude Claudio Gori - inciderà notevolmente all’abbassamento dell’inquinamento sotto la soglia di allerta, sia abbia il coraggio d’una fulminea revoca del blocco».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Stragi del sabato sera, maxi servizio di repressione in provincia: più di 200 persone controllate

Torna su
PadovaOggi è in caricamento