Interramento rete elettrica Dolo Camin: Terna invita i cittadini, online, alla presentazione del progetto

16,5 km di nuove linee in cavo interrato permetteranno di eliminare 32 km di elettrodotti aerei. Spariranno 123 tralicci e 95 ettari di territorio saranno liberati da linee elettriche

Dopo l’avvio del procedimento autorizzativo della “Razionalizzazione della rete in Alta Tensione tra Dolo e Camin” da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, nei giorni 17 e 18 novembre alle ore 17, Terna organizza due appuntamenti interattivi online “Terna Incontra” con l’obiettivo di divulgare nel modo più ampio possibile la conoscenza dell’opera tra la popolazione. A questo proposito, l’Azienda ha provveduto a consegnare materiale informativo direttamente nelle case dei cittadini residenti nelle aree interessate dall’opera e reso disponibile la loro consultazione presso le sedi dei Comuni coinvolti dal progetto.

Terna incontra

Il 17 e il 18 novembre, collegandosi al seguente link: https://www.terna.it/it/progetti-territorio/progetti- incontri-territorio/razionalizzazione-dolo-camin, sarà quindi possibile partecipare ad una presentazione, in diretta web, che approfondirà ogni aspetto del progetto. Prima, durante e anche dopo i “Terna Incontra” digitali sarà possibile porre eventuali domande a Terna inviando i propri quesiti all’indirizzo dolocamin@terna.it. Domani, inoltre, verrà pubblicato sulla stampa locale e nazionale l’avviso legale contenente l’elenco delle particelle relative alle aree potenzialmente interessate dalle opere, situate nei comuni di Dolo, Camponogara, Stra, Fossò e Vigonovo in provincia di Venezia e nel comune di Padova.

Venezia - Padova

L’intervento, che fa parte della più ampia razionalizzazione della rete di alta tensione nelle aree di Venezia e Padova, è una delle opere di sviluppo della rete elettrica regionale inserite nel Protocollo d’Intesa sottoscritto da Terna e Regione del Veneto il 21 gennaio 2019 e frutto di oltre un anno di incontri e sopralluoghi effettuati con la Regione del Veneto e i Comuni interessati per individuare la migliore fascia di fattibilità del tracciato.

Cavo interrato

«L’investimento - spiegano con una nota i vertici di Terna - relativo alla Razionalizzazione della rete in Alta Tensione tra Dolo e Camin, del valore di circa 140 milioni di euro, permetterà di favorire lo scambio di energia tra le aree di Venezia e Padova e incrementare la resilienza della rete. L’opera assicurerà, al contempo, la riduzione delle perdite di rete con conseguente efficientamento del servizio di trasmissione. Il progetto prevede la realizzazione di un nuovo elettrodotto in cavo interrato a 380 kV della lunghezza di circa 16,5 km e la demolizione di quasi 32 km di elettrodotti aerei oggi esistenti. Saranno 123 i tralicci smantellati e circa 95 gli ettari di territorio liberati da infrastrutture elettriche».

Comuni e proprietari

«I cittadini, in particolare i proprietari - conclude la nota - delle particelle interessate dalle opere, possono prendere visione del progetto presso il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, i Comuni di Dolo, Camponogara, Stra, Fossò e Vigonovo in provincia di Venezia e i comuni di Padova e Saonara in provincia di Padova. Entro il termine di 30 giorni dalla pubblicazione dell’avviso è possibile anche presentare osservazioni scritte ai sopracitati Ministeri e, per conoscenza, a Terna Spa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Lutto in questura a Padova: si è spento all'età di 36 anni l'agente delle volanti Michele Lattanzi

  • Coronavirus, Zaia: «Scommettiamo che prima di aprile il virus non se ne andrà?»

  • Violenza in Prato della Valle contro gli agenti di polizia: 4 operatori feriti, 5 arresti

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento