Lara Comi accusa Bitonci di sessismo. La replica del sottosegretario: «Nasconde l'inadeguatezza con accuse ridicole»

«Tratto le donne esattamente come tratto gli uomini e la stessa risposta l’avrei data anche ad un uomo dopo un’ora di attacchi palesemente senza alcun fondamento di chi non conosce la manovra»

Bitonci e la Comi ospiti de La7

Il caso che sta montando dopo la trasmissione de La 7 che ha visto scontrarsi il sottosegretario leghista Massimo Bitonci e l'eurodeputata Lara Comi, mette ancora più in evidenza le distanze tra le due forze politiche, Forza Italia e Lega. Bitonci, incalzato oltremodo dalla collega, a un certo punto si spazientisce con la sua interlocutrice che oltre a interromperlo frequentemente, una pratica fin troppo diffusa nei talk show televisivi, comincia a interrogare il sottosegretario. Così questo a un certo punto, anche richiamando l'attenzione della conduttrice, Gaia Tortora, si rivolge alla Comi spiegandole che non è lei a condurre il programma. C'è un batti e ribatti in cui le voci si sovrappongono, fino a che a un certo punto Bitonci fa la battuta incriminata: «Chiederemo a quelli de La 7 di offrirti un programma da condurre, magari di cucina». Va detto che la Comi lì per lì neppure sembra farci troppo caso. Passa poco che scoppia il caso e Forza Italia esce con un comunicato. 

Le accuse della europarlamentare

La Comi accusa Bitonci di sessismo: «Il gruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati ha atteso, senza successo, che l'onorevole Massimo Bitonci si scusasse con l'onorevole Lara Comi dopo le offese gratuite, sgradevoli e sessiste che le ha rivolto durante una trasmissione televisiva. L'educazione innanzitutto e il rispetto avrebbero preteso un gesto di ravvedimento da parte di Bitonci». È quanto si legge in una nota del gruppo Forza Italia Camera dei deputati «Non ci resta che prendere atto che il diavolo della maleducazione ha fatto la pentola e quello della mancanza di rispetto pure il coperchio. Siamo sconcertati dall'assenza di sensibilità dell'onorevole Bitonci e ci aspettiamo almeno un intervento da parte del suo partito».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La replica di Bitonci

Contattato durante la giornata, il sottosegretario non ha tanto voglia di tornare sull'argomento. Poi però il caso cresce e così si sbottona un po':
"Nel mio intervento l’ho trattata esattamente come avrei trattato un uomo e ritengo molto grave che una donna che occupa un posto di rilevo e di privilegio come il mio, usi una frase (che, ripeto, avrei detto a qualsiasi collega) per montare un caso, spostando volutamente e diabolicamente l’obiettivo dal reale bersaglio, che è la sua inadeguatezza, in quel momento sia inteso, perché non sapeva nulla dell’argomento che stavamo trattando. Se fossi una donna, sarei più imbarazzata dal suo atteggiarsi a vittima, che dalle affermazioni mie». Poi aggiunge, proprio per essere chiaro: «Tratto le donne esattamente come tratto gli uomini e la stessa risposta l’avrei data anche ad un uomo dopo un’ora di attacchi palesemente senza alcun fondamento, tipico di chi non ha letto la manovra». Perché era questo il nodo, la manovra economica, le grandi opere e così via. «Ho colleghe che sicuramente, lo assicuro, avrebbero saputo rispondermi a tono, felici di confrontarsi sui temi invece che trovare pretesti giusto per il gusto di andare contro».

La Mosco si astiene

Il caso è chiaro che in qualche modo tocca anche la minoranza del consiglio comunale, visto che la consigliera Mosco è da una parte la rappresentante di Forza Italia eletta alle comunali e dall'altra è storica alleata del gruppo di Bitonci. Stimolata sul caso ha risposto con un laconico: «Non ho nulla da dire».


 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento