Politica

«Presidente, cosa diciamo ai 2400 studenti idonei alla borsa di studio ma non beneficiari?»

Borse di Studio: la consigliera regionale Ostanel ha scritto una lettera aperta al Presidente della Regione, Luca Zaia

La consigliera regionale Elena Ostanel scrive a Luca Zaia. Dopo le varie discussioni in Consiglio Regionale sul tema delle borse di studio e degli idonei non beneficiari, la consigliera del movimento civico Il Veneto che Vogliamo ha scritto una lettera aperta al Presidente della Regione per invitarlo ad agire a fronte dell'impegno preso con l'approvazione dell'ordine del giorno della stessa consigliera. Convenevoli a parte, questo il testo della missiva. 

La lettera

«Come sa giovedì si è conclusa la sessione di bilancio regionale, senza alcuna risposta a più di 2400 studenti idonei non beneficiari, ad oggi senza borsa di studio solo a Padova. Per molti di loro, in particolare per chi viene da situazioni di conflitto - come accade in Iran - attendere significa abbandonare l'Università o, peggio, tornare in Paesi dove la loro vita è in pericolo. Non penso che la Regione Veneto possa lasciare che tutto ciò accada. Per questo mi permetto di scriverle. Abbiamo approvato in aula un Ordine del Giorno su mia proposta che impegna la Giunta a mettere in campo ogni azione possibile per permettere agli studenti, in particolare a chi scappa da una guerra, di continuare a studiare. Penso che le istituzioni regionali, anche attivando progetti speciali di sostegno in collaborazione con altri enti o con le imprese del territorio, abbiano il dovere di fare tutto ciò che è in loro potere per garantire il diritto allo studio. Attendere i fondi che forse arriveranno il prossimo anno per molti non è possibile. In aula ho notato - e credo di non sbagliarmi - che fosse sensibile alla questione che ho portato all'attenzione del Consiglio. Nel suo discorso ha ricordato quanto i veneti siano capaci di attivazione e solidarietà. Credo che anche le istituzioni in questo momento debbano dimostrare altrettanto. Rimango a disposizione per poter supportare ogni azione che sarà possibile mettere in campo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Presidente, cosa diciamo ai 2400 studenti idonei alla borsa di studio ma non beneficiari?»
PadovaOggi è in caricamento