Politica

Lorenzoni: «A Selvazzano e Rubano risultato inequivocabile»

Arturo Lorenzoni, consigliere regionale, commenta i risultati elettorali dopo il ballottaggio che ha decretato, per quanto riguarda i tre comuni della provincia di Padova, la vittoria di due candidati del centro sinistra

Arturo Lorenzoni, consigliere regionale, commenta i risultati elettorali dopo il ballottaggio che ha decretato, per quanto riguarda i comuni della provincia di Padova chiamati al voto, la vittoria di due sindaci di centro sinistra, Chiara Buson a Rubano e Claudio Piron a Selvazzano e quello della leghista Giorgia Bedin che ha battuto Luca Callegaro, candidato di FdI e FI. Nota interessante per chi occupa i posti dell'opposizione in Regione, è che Bedin ha potuto beneficiare anche dei voti del centro sinistra che aveva indicato di votare lei ai suoi elettori.

Lorenzoni fa un'analisi che va al di là della provincia di Padova. «Vedo il bicchiere mezzo pieno» premetteLorenzoni. «In alcuni casi decisamente pieno, come nel caso di Selvazzano Dentro e Rubano, dove i candidati di area centrosinistra si sono affermati in modo inequivocabile: complimenti ai nuovi sindaci Chiara Buson e Claudio Piron», dice guardando al voto nella nostra provincia. «Il tessuto di area democratica nei centri urbani della nostra provincia e della nostra regione, penso ai bei successi di Valdagno e Vittorio Veneto, è vivo e vivace e riesce a coinvolgere le persone su progetti concreti e non ideologici», commenta il consigliere regionale, che però non si sbilancia. «Purtroppo a Rovigo, Schio e Bassano non sono bastati i candidati validi e generosi: a loro va comunque la mia ammirazione e riconoscenza», dice invece riferendosi, dal suo punto di vista, alla parte mezza vuota del bicchiere. 

Arturo Lorenzoni-9

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lorenzoni: «A Selvazzano e Rubano risultato inequivocabile»
PadovaOggi è in caricamento