menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Romeno sventa furto bici, Zaia: “Onestà non conosce barriere etniche”

Il governatore del Veneto interviene sull'arresto della polizia di un italiano che stava rubando una bicicletta in centro a Padova reso possibile grazie alla segnalazione di un cittadino romeno

“L’onestà non conosce barriere etniche, culturali o d’altro tipo. È una virtù che a volte sembra negletta e che invece mostra sempre la stoffa morale dell’uomo dabbene, del buon cittadino”.

IL FATTO. Con queste parole il governatore del Veneto, Luca Zaia, commenta l'arresto della polizia ieri a Padova di un italiano che stava rubando una bicicletta reso possibile grazie alla segnalazione di un cittadino romeno.

IL COMMENTO. “A lui va il mio ringraziamento e riconoscimento – continua il presidente della Regione - per l’assunzione di responsabilità civile che insegna a tutti, italiani e stranieri. I luoghi comuni, fortunatamente, a volte sono smentiti. E, il cambiamento sociale e l’esigenza di rispetto delle regole di convivenza civile si può percepire anche da questi comportamenti attivi di denuncia di piccola criminalità”.


INTEGRAZIONE AL DI LÀ DEL PREGIUDIZIO. “C’è una comunità di cittadini stranieri che ha avuto la capacità e la voglia di integrarsi – conclude Zaia - e che ha, cioè, scommesso sul nostro territorio e la comunità che ha trovato, tanto da rendersi parte attiva insieme con la polizia di un fatto che certifica quanto il Veneto sia avanti nella sua capacità d’integrazione al di là di ogni pregiudizio che di quando in quando ci tocca leggere sui giornali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento