Luciani a Giordani: «Posticipiamo Van Gogh e continuiamo a rendere omaggio a Belzoni»

«Le chiedo, Signor Sindaco, come può non tenere conto che una mostra sulla figura e le avventure di un nostro “illustre concittadino”, padovano e veneto, conosciuto in tutto il mondo, è stata chiusa per almeno tre mesi, causando perdite ingentissime?»

Il consigliere di opposizione leghista, Alain Luciani, ha scritto una lettera pubblica al primo cittadino di Padova, Sergio Giordani, proponendo di posticipare la data di chiusura della mostra dedicata a Belzoni. Ecco il testo della lettera che pubblichiamo integralmente:

«Gentile Signor Sindaco,

ho visitato la Mostra “L’Egitto di Belzoni”, e devo dire che è una bella esposizione, grazie alla quale rendiamo omaggio ad un nostro concittadino, più famoso all’estero che nella nostra Città, perché è proprio vero che “nessuno è profeta in patria”. E’ una mostra con tanti “effetti speciali”, con tanta tecnologia digitale e multimediale, ma soprattutto con molti reperti che, da quanto ho visto, sono stati prestati agli organizzatori dai Musei stranieri, francesi ed inglesi, ma anche dai Musei Vaticani e dal Museo Egizio di Torino. E’ una mostra che, anche se incentrata sui viaggi di Belzoni in Egitto, parte da Padova, e spiega bene come era la nostra Città, ed il Portello, ai quei tempi, quando Padova faceva parte della Serenissima Repubblica di Venezia. La mostra avrebbe senz’altro potuto affascinare, divertire ed insegnare molto, soprattutto ai ragazzi ed ai giovani, e molte erano, infatti, le visite scolastiche prenotate e programmate in questi mesi, ovviamente tutte “saltate”, a causa dell’emergenza sanitaria in corso.
E’ per questo che ho letto con piacere, nei giornali del  22 maggio scorso, che l’Assessore Colasio, in Commissione Cultura, aveva comunicato che la mostra, che dovrebbe concludersi il 28 giugno prossimo, sarebbe stata prorogata di alcuni mesi. Questo consentirebbe non solo di “goderne” almeno per il tempo che è stato “perso” per la chiusura dei Musei e delle mostre per il COVID 19, ma permetterebbe anche agli organizzatori di rientrare, almeno in parte, delle spese, immagino ingenti, che hanno dovuto sostenere, e che non sono state coperte dagli ingressi. Perché Signor Sindaco, Lei sa bene che le gite scolastiche annullate, i cittadini italiani chiusi in casa, ed ora, gli stranieri spaventati, rappresentano un danno economico enorme, non solo per il Comune, ma soprattutto per le imprese del settore culturale e turistico, e queste ultime rischiano il fallimento.
Ora vengo a sapere, sempre dai giornali, che ad ottobre Padova ospiterà la Mostra, curata da Marco Goldin, su Van Gogh, presso gli spazi espositivi del Centro Altinate. E allora mi chiedo e Le chiedo: Quanto durerà la Mostra “L’Egitto di Belzoni”? Sarà prorogata o terminerà il 28 giugno prossimo? Come si concilia la dichiarazione dell’Assessore, riportata dai giornali il 22 maggio scorso, che prevede la proroga di alcuni mesi della mostra su Belzoni, con quanto riportato, sempre dai quotidiani, e cioè che la mostra su Van Gogh, per quanto rivista a causa dell’emergenza sanitaria, si farà, peraltro negli stessi spazi? Ed il Comune di Padova, Le chiedo, Signor Sindaco, come può non tenere conto che una mostra sulla figura e le avventure di un nostro “illustre concittadino”, padovano e veneto, conosciuto in tutto il mondo, è stata chiusa per almeno tre mesi, causando perdite ingentissime, a fronte di elevati costi di realizzazione, sostenute dagli organizzatori e dai fornitori, e non prevede una proroga, per almeno i tre mesi “persi”?
Certo, con tutte le misure di sicurezza sanitaria richieste, i numeri di accessi contingentati, ed il “turismo scolastico” inesistente, gli organizzatori non potranno recuperare tutte le spese,  ma almeno, con una adeguata proroga,  il Comune potrebbe non solo dare importanza ad un proprio concittadino tante volte “dimenticato”, ma soprattutto, potrebbe dimostrare di essere sensibile alle difficoltà economiche delle ditte del territorio.Con questo non voglio dire che la mostra sull’opera di Vincent Van Gogh non sia importante…, sarò senza dubbio di livello internazionale, ma non è pensabile e fattibile spostare la sua inaugurazione di alcuni mesi? Le chiedo una risposta, Signor Sindaco, anche perché, durante la mia visita alla mostra di Belzoni, ho chiaramente percepito la preoccupazione, per non dire la disperazione, degli organizzatori.

La ringrazio e Le porgo i più cordiali saluti. Spero arrivi presto una pronta risposta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alain Luciani Consigliere Comunale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento