M5S, Cusumano: «Il tram? Un pasticcio tecnologico»

«Il tram - spiega il consigliere 5 Stelle - sarà per Padova un ritorno al passato a 20 anni fa, altro che Padova città europea»

Non piace proprio ai 5 Stelle, il tram. E tornano a ribardirlo. A farlo è ancora il consigliere Giacomo Cusumano: «Sono tre anni che il M5S invita la giunta ad accogliete la scelta di mezzi alternativi anziché quella del tram».

Tram

«Il tram - spiega il consigliere 5 Stelle - sarà per Padova un ritorno al passato a 20 anni fa, altro che Padova città europea. Ripristino di semafori, cancellazione di rotonde, espropri, aree cambio di destinazione d’uso per privati e centri sportivi, i costi da 56 milioni previsti passano a 70 milioni. Un pasticcio tecnologico, definito dai progettisti come un mezzo obsolescente che necessita di importanti adeguamenti rispetto alla progettazione iniziale, voluto solo e unicamente per volontà politica».

Nuove tecnologie

«Noi vogliamo - conclude Cusumano - nuove tecnologie, mezzi ecosostenibili, un’immagine di una città europea all’avanguardia, e non certo l’immagine medievale, arretrata e infausta nata da una ostinazione politica anacronistica e foriera di una imminente ondata di problematiche devastanti per la nostra bella città».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Perde il controllo della bicicletta e viene travolto da un'auto: morto ciclista padovano

  • Albignasego: filmano e deridono il professore in aula, sospesi quindici studenti

  • Incendio in un'abitazione a Padova: residente in ospedale con ustioni e problemi respiratori

  • Cadavere di una donna scoperto vicino alla ferrovia: giallo sul decesso

  • «Bisogna rinviare il divieto di circolazione dei diesel Euro 4»: l'assessore scrive al ministro

Torna su
PadovaOggi è in caricamento