Regione: «Maggioranza boccia dichiarazione emergenza, ma il 90% dei Veneti é preoccupato»

Crisi Climatica, respinta la proposta dei consiglieri Guarda, Ruzzante e Bartelle (Veneto 2020): «In Consiglio Regionale la Maggioranza non vuol sentire ne vedere: per loro l'Emergenza Ambientale non esiste»

«In Consiglio Regionale la Maggioranza non vuol sentire ne vedere: per loro l'Emergenza Ambientale non esiste, nemmeno dopo Vaia o gli Allagamenti devastanti del mese scorso, che ha sommerso anche l'aula del Consiglio veneto». Lo dichiarano i Consiglieri del Coordinamento Veneto 2020 Guarda, Ruzzante e Bartelle, promotori della risoluzione che riportava le richieste di impegno promosse dall'appello dei Friday For Future Veneti.ù

Appello

«Speravamo - affermano- che la politica veneta, unita, riconoscesse l’urgenza dell’appello lanciato dai tanti concittadini, giovani e non, attivati per un Veneto più green, più sostenibile, più pulito, meno inquinato ed inquinante. Invece non solo la Maggioranza ha bocciato la risoluzione ma, non contenti, in aula hanno svilito l’impegno e la cittadinanza attiva delle nuove generazioni».

Guarda

Da questa gravissima constatazione, la Consigliera Guarda, denuncia: «Lo fanno nel disperato tentativo di difendere la loro generazione, anche politica, responsabile di aver sottovalutato le conseguenze di quel Progresso Scorsoio con cui han messo al centro se stessi e, ancor più grave, con l’evidente scopo di allontanare dalle istituzioni coloro che mettono in crisi il loro abitudinario, pigro e vigliacco progetto politico speculativo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Consiglieri

“A questo – concludono i Consiglieri del Coordinamento – Noi invece contrapponiamo una proposta di lavoro di squadra tra istituzioni e nuove generazioni.” E continuano spiegando che sarebbe necessario: “attivare un tavolo di concertazione, definendo assieme a loro progetti per un cambio radicale del modello di gestione del nostro territorio e dando occasioni di formazione e conoscenza, così da poter preparare futuri politici, imprenditori e cittadini capaci di innovazioni e coscienti delle proprie responsabilità quotidiane.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • I cani da adottare a Padova: tutti i cuccioli da accogliere in casa

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento