menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Buffoni all'attacco: "Con la scusa dei 3mila nati a Padova regolarizzati 6mila genitori"

L'esponente di Fratelli d'Italia parla di cittadinanza: "Confondono l'accoglienza con la cittadinanza. Si aiuti chi ha bisogno ma l'appartenenza ad un popolo, la conoscenza dei suoi valori e della sua cultura non possono essere svenduti così"

"La cittadinanza quando la si regala è dannosa anche per quei 3.000 nati a Padova da cittadini stranieri che magari non la desiderano nemmeno, mentre dovrebbe essere una scelta consapevole. Spero che il Senato possa ragionare ancora su una legge definita "ideologica e furbastra".


REFERENDUM ABROGATIVO. A parlare Marina Buffoni di Fratelli D'Italia che sulla cittadinanza attacca: "Se invece dovesse essere approvata così com'è, FdI si impegnerà per promuovere un referendum abrogativo. Anche Padova, come l'Italia, è nel pieno di un'emergenza immigrazione straordinaria ed il governo avrebbe dovuto preoccuparsi prima di tutto di gestire questa emergenza, anziché delegarla ai Sindaci, che ha mutato gli assetti sociali della provincia come della Città il cui numero di clandestini presenti è impreciso perfino per l'amministrazione. In sostanza la cittadinanza verrebbe regalata in modo indiscriminato a quei 3.000 nati a Padova. Così noi avremo 3.000 bambini padovani che forse torneranno nel loro Paese ma a quel punto la cittadinanza resta senza che l'abbia voluta veramente.Il quadro si aggrava con la norma che prevede che lo straniero arrivato entro i 12 anni e che ha frequentato un corso di studio possa chiedere ed ottenere la cittadinanza. Una decisione grave perché si presta ad abusi: come si dimostrerà di essere entrati prima dei 12 anni? Chiunque sarà in grado di trovare una pezza d'appoggio anche se non è vero. Basterà la frequenza di un qualsiasi corso professionale per 5 anni senza neppure la necessità di concluderlo per avere diritto alla cittadinanza. Immaginate gli abusi. Perché Lorenzoni non dice che, grazie ad una norma transitoria che apre anche agli adulti la possibilità di richiedere la cittadinanza se possiedono gli stessi requisiti richiesti ai minori, si aggiungerebbe la regolarizzazione dei 6.000 genitori? Confondono l'accoglienza con la cittadinanza. Si aiuti chi ha bisogno ma l'appartenenza ad un popolo, la conoscenza dei suoi valori e della sua cultura non possono essere svenduti così."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento