Politica

Mascherine obbligatorie in centro? Giordani studia il modello Bologna

«Esperienze - conclude Giordani - come quelle di Bologna le ho viste e le ho ben presenti, ad oggi non escludo nessuno degli strumenti che possono aumentare la soglia della sicurezza della città, ma senza allarmismi e con buon senso»

Sta facendo discutere l’ordinanza di Bologna e di alcuni altri territori che hanno introdotto l’obbligo di utilizzo della mascherina anche all’aperto in modalità più restrittive rispetto a quelle oggi in vigore sul territorio nazionale.

Epidemia 

«E’ chiaro - spiega il Sindaco Giordani - che seguo con la massima attenzione l’evoluzione dell’epidemia a Padova, fin qui ben controllata dalle strutture sanitarie e dalla diligenza dei padovani. La mascherina è un presidio fondamentale, quindi il consiglio resta quello di usarla sempre, il più possibile. Un piccolo sacrificio che ci protegge e ci difende».

Mascherina

«Vedo -  fa notare il Sindaco - che tantissimi padovani la usano abitualmente anche fuori dagli orari e dalle occasioni previste ad oggi dalle norme, e questo è indice di enorme senso civico. Siamo in un equilibrio delicato che dobbiamo mantenere con rigore, da un lato la città si sta rilanciando e come Comune abbiamo voluto confermare in sicurezza i maggiori eventi previsti nei prossimi mesi, dall’altro ogni ricaduta sarebbe drammatica e quindi serve agire con massima prudenza e per tempo».

Bologna

«Esperienze - conclude Giordani - come quelle di Bologna le ho viste e le ho ben presenti, ad oggi non escludo nessuno degli strumenti che possono aumentare la soglia della sicurezza della città, ma senza allarmismi e con buon senso. Ecco perché ogni eventuale passo di mia competenza sarà fatto in un ampio confronto con medici ed esperti e seguendo con attenzione la curva dei contagi nei prossimi tempi».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mascherine obbligatorie in centro? Giordani studia il modello Bologna

PadovaOggi è in caricamento