menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da sabato, medici in strada, un camper per tenere monitorata la salute

Presentato dalla consigliera Silvia Giralucci alla stampa insieme ad alcuni dei medici che daranno vita a questo percorso di prevenzione, non solo di intervento diretto

Medici in strada è un progetto che parte da una idea forse semplice, ma che non si era fino ad ora concretizzata. Portare, con un camper acquistato appositamente grazie all’intervento di privati e di associazioni e fondazioni, medici in strada. Tra le persone, anche se nelle intenzioni dei promotori, sarebbe più opportuno usare "dalle" persone.

Medici in strada

L’obiettivo è quello di arrivare dove il sistema e le condizioni di difficoltà economica non lo consentono in questo momento. "È un servizio  di volontariato e gratuito, realizzato da un’Associazione composta da medici, infermieri e cittadini di buona volontà. L’iniziativa consiste nell’erogazione di prestazioni sanitarie (specialistiche e non) rivolta, in modo particolare, a tutti i cittadini, offrendo loro un’occasione priva di costi, accogliendoli per una visita in un camper attrezzato", spiegano.

La consigliera Giralucci

Certo, il sistema nazionale è garantito per tutti ancora, ma anche pagare un ticket per molti è diventata una spesa. Così, medici in pensione hanno messo a disposizione tempo e competenze per metterle al servizio della comunità. Progetto che la consigliera Silvia Giralucci ha presentato alla stampa insieme ad alcuni dei medici coinvolti nel progetto. La Giralucci ci ha tenuto a precisare che parte in fase sperimentale, per essere poi sempre più tarato per i bisogni che si dovranno affrontare. “Cercare di costruire – sottolineano i promotori -  un modello di solidarietà sociale operativa e concreta a livello provinciale e regionale, auspicando che possa diventare un esempio anche per iniziative analoghe da parte di altre realtà di volontariato. Sostenere e promuovere la cultura della prevenzione sanitaria, rivolgendosi in modo diretto a tutti i cittadini”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parte sabato

Si comincia dai due quartieri più grandi, Arcella e Guizza, sabato, per poi andare in tutti quelli della città.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Come fare una manicure semipermanente in casa senza l’uso della lampada

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento