Venerdì, 17 Settembre 2021
Politica

Dopo-Bitonci: il prefetto Michele Penta è il nuovo commissario del Comune di Padova

La nomina è stata ufficializzata lunedì. Sarà lui a guidare la città verso le prossime elezioni

Il prefetto Michele Penta è il nuovo commissario del comune di Padova, dopo la caduta del sindaco leghista Massimo Bitonci. La sua nomina è stata ufficializzata lunedì 14 novembre dalla Prefettura di Padova. Sarà lui ad assumere al contempo le funzioni di sindaco, giunta e consiglio comunale e a traghettare l'amministrazione fino alle prossime elezioni, previste per la primavera 2017. Il commissario prenderà posto nell'ufficio di palazzo Moroni che finora è stato di Bitonci già a partire da mercoledì mattina. Si tratta di un incarico che Penta ha già ricoperto, da novembre 2015 a maggio 2016, nel Comune di Bolzano. Ora, dovrà documentarsi sul caso padovano, ed è probabile che la Prefettura gli affianchi alcuni sub-commissari con i quali lavorare.

CURRICULUM VITAE. Penta è stato presidente dell’organismo di vigilanza del Bbt (tunnel di base del Brennero) e, tra il 2009 e il 2012, commissario straordinario del Governo per le persone scomparse. Nato a Napoli nel 1948, ha iniziato la carriera al ministero dell'Interno nel 1974, prestando servizio in diverse prefetture. Nominato prefetto nel 2001, ha svolto numerosi incarichi, tra i più importanti quello di componente del Comitato consultivo istituito presso la Presidenza del Consiglio dei ministri per l’informazione e la consulenza di carattere giuridico, amministrativo, economico e finanziario concernenti le attività comunitarie. Dal 26 marzo 2008 è vice capo dipartimento vicario del Dipartimento per le Libertà civili e l’immigrazione del ministero dell'Interno. 

DEGANI. "L'arrivo tempestivo del commissario Michele Penta persona autorevole, super partes e profondo conoscitore dei problemi della amministrazioni mi conforta - ha dichiarato Barbara Degani, sottosegretario di stato al Ministero dell'Ambiente - è stata individuata una persona forte ed equilibrata che ci può aiutare a superare un momento difficile, che la nostra città non si è mai trovata a vivere, permettendoci di arrivare alle elezioni che saranno in Primavera".

PIPITONE (IDV). "Facciamo i migliori auguri di buon lavoro al prefetto Michele Penta - scrive in una nota Antonino Pipitone, segretario dell’Idv - che si appresta a gestire una fase importante  e delicata della vita e della democrazia cittadina. Chiederemo un incontro per segnalare alcune questioni, a nostro avviso importanti, per la comunità cittadina. Al prefetto Penta vogliamo chiedere un primo segnale importante, la revoca della delibera dell'ex sindaco che impedisce il libero accesso a palazzo Moroni ai cittadini e ai giornalisti. Riteniamo che riaprire le porte della casa comunale a tutti i padovani sia il vero segnale che un'epoca politica è già il passato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo-Bitonci: il prefetto Michele Penta è il nuovo commissario del Comune di Padova

PadovaOggi è in caricamento