Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica Monselice

Monselice: rimossa la scala metallica che porta alla Rocca, ma non si placano le polemiche

Sono cominciati i lavori di rimozione della scala metallica e la sostituzione della stessa presso la Rocca di Monselice. Una occasione per rinfocolare vecchie polemiche tra la Regione e i comitati

Sono cominciati i lavori di rimozione della scala metallica e la sostituzione della stessa presso la Rocca di Monselice. Questo per permettere di montare una nuova struttura di accesso al Mastio Federiciano. Dal 2020 si potrà tornare ad accedere al sito. L'occasione di questo annuncio è stato per l'assessore regionale Forcolin anche l'occasione per tornare su una vecchia diatriba che coinvolge i comitati di Monselice. «C'è chi ha sempre detto no a tutto, ma noi andiamo avanti per la nostra strada, l'intenzione è quella di vaolirizzare il Mastio».

Comitati

Non si è fatta attendere la risposta dei comitati: «Che l’assessore Forcolin non trovi altro di meglio, a proposito della Rocca - spiega il consigliere comunale Francesc Miazzi - che polemizzare coi “comitati del no” fa davvero tristezza. Sarebbe fin troppo facile, su un piano generale, ribaltare la frittata contro quegli “assessori del sì” che hanno portato il Veneto a conquistare il primato mondiale nel consumo pro capite di cemento. Eccedendo nella costruzione di case, capannoni, alberghi, al punto che oggi sono costretti a prevedere le “varianti verdi” per far tornare molte aree da residenziali ad agricole, o si devono porre il problema di cosa farne delle migliaia di capannoni vuoti». Poi Miazzi conclude andando ancora più a fondo sulla questione: «Ma per restare sulla Rocca bisogna essere impudenti per lanciare accuse così gratuite e inutilmente polemiche. A occuparsi della Rocca lui è arrivato da qualche anno, noi e i nostri “comitati” la seguiamo da almeno 40. E se nel corso di questi anni abbiamo lanciato tanti no (come contro quell’osceno progetto dell’ascensore, voluto soprattutto proprio dalla Regione) abbiamo anche lanciato una infinità di sì e avanzato progetti puntuali per la valorizzazione del Colle. Non glieli elenchiamo, faccia almeno la fatica di documentarsi. E stia tranquillo: non abbiamo alcun pregiudizio a battere eventualmente le mani, ma non abbiamo neanche nessuna reverenza a denunciare scelte che nella forma e nel merito ci appaiano discutibili, se non pericolose, per questo nostro prezioso patrimonio«.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monselice: rimossa la scala metallica che porta alla Rocca, ma non si placano le polemiche

PadovaOggi è in caricamento