menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montegrotto Terme: dal Comune, due nuovi appartamenti per le emergenze abitative  

Secondo le linee guida approvate dalla giunta comunale gli alloggi verranno assegnati per il tempo strettamente necessario a fronteggiare le emergenze. Le assegnazioni saranno valutate dai servizi sociali

Due nuovi appartamenti destinati a dare una risposta immediata e concreta alle famiglie di Montegrotto Terme che si trovano in emergenza abitativa. L’Amministrazione comunale con un investimento di 150 mila euro ha completato i due appartamenti nella palazzina della Polizia locale che da anni erano stati lasciati al grezzo, li ha arredati e attrezzati con gli elettrodomestici e ora si appresta ad utilizzarli per rispondere alle situazioni di grave emergenza abitativa del territorio con un regolamento approvato la scorsa settimana dalla Giunta comunale.

IMG_3018-2

«Il numero di famiglie che si rivolge ai servizi sociali comunali - spiega l’assessora al Sociale Elisabetta Roetta- e per chiedere un sostegno economico per fronteggiare il pagamento del canone di locazione è sempre crescente e abbiamo riscontrato inoltre un aumento dei casi di famiglie che con il loro reddito non riescono a fronteggiare le spese dell'affitto con il rischio dell'esecuzione di sfratti per morosità. Purtroppo il numero di alloggi di edilizia residenziale pubblica disponibili del Comune il Comune di Montegrotto non è sufficiente per rispondere le numerose situazioni di emergenza abitativa, per questo abbiamo deciso di terminare le due unità abitative in via San Mauro 30, sopra la sede della Polizia locale, per assegnare i due alloggi a nuclei familiari in condizioni di grave emergenza abitativa segnalati dai servizi sociali». Spiega il vicesindaco Luca Fanton: «Si tratta di due appartamenti belli, molto luminosi, con due camere da letto cucina e soggiorno che abbiamo arredato con mobili ed elettrodomestici nuovi. Un segno tangibile del nostro impegno per le famiglie che hanno bisogno di sostegno che ci consentirà di rispondere con flessibilità alle emergenze più gravi per persone che, per esempio, sono in graduatoria per gli alloggi Ater ma che non hanno ancora trovato una disponibilità».

IMG_3019-2

Secondo le linee guida approvate dalla giunta comunale gli alloggi verranno assegnati per il tempo strettamente necessario a fronteggiare le emergenze. Le assegnazioni saranno valutate dai servizi sociali. Le linee guida  indicano come necessarie: la situazione di emergenza abitativa del nucleo familiare, la cittadinanza italiana o il possesso di un regolare titolo di soggiorno in Italia, la residenza Montegrotto Terme da almeno sei mesi e un ISEE  pari o inferiore a 6500 €. Un altro criterio potrà essere il grave disagio sociale segnalato dall'ufficio Servizi sociali sulla base della relazione dell'assistente sociale. I  soggetti interessati dovranno presentare domanda in carta libera secondo lo schema pubblicato nel sito Internet del Comune. Le prime famiglie assegnatarie degli alloggi sono già state individuate e nelle prossime settimane si trasferiranno negli appartamenti.  Le famiglie assegnatarie pagheranno come canone di locazione un importo pari al 15% del reddito familiare. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Come fare una manicure semipermanente in casa senza l’uso della lampada

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento