rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Politica Cave / Via Giorgio dal Piaz

Striscioni contro Bitonci, scatta la multa. Pd: "Un chiarissimo abuso"

Un cittadino è stato sanzionato per avere appeso cartelloni di protesta durante l'incontro del sindaco coi residenti del quartiere a Chiesanuova. Gli è stata contestata l'affissione abusiva. Interrogazione a Luca Zaia

Multato per avere affisso striscioni di protesta nei confronti del sindaco Massimo Bitonci. È accaduto ad un padovano, sanzionato (ai sensi dell’articolo 113, comma 5 e 17 bis del Tulps e di un Regio Decreto, il 773 del 1931) per violazione delle norme relative all'affissione su suolo pubblico. Dovrà pagare 324 euro per avere appeso dei cartelloni contrari all'operato del primo cittadino, davanti alla sede del Quartiere 6, a Chiesanuova, mentre Bitonci incontrava i cittadini nel corso di uno degli incontri "Il sindaco ascolta".

RUZZANTE. Il consigliere regionale Pietro Ruzzante (Pd) ha presentato un'interrogazione al presidente della regione Veneto, Luca Zaia, contestando l'applicazione di una legge "risalente al fascismo": "Voglio sapere se Zaia considera normale tutto ciò - ha dichiarato - se ritenga sia legittimo che un sindaco usi i vigili urbani come fossero una sorta di guardia privata, dei pretoriani, con cui farsi accompagnare in giro per intimidire chi prova a sollevare qualche voce di dissenso su come stia amministrando male la città, non mantenendo gli impegni elettorali e gettando all'aria finanziamenti milionari (come quelli per la seconda linea del tram, dell'ospedale e dell'auditorium). Non dubitiamo che ci penserà un tribunale a ristabilire la giustizia - conclude - ma chiedo: Zaia intende aspettare una sentenza per condannare questo chiarissimo abuso di Bitonci?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Striscioni contro Bitonci, scatta la multa. Pd: "Un chiarissimo abuso"

PadovaOggi è in caricamento