rotate-mobile
Politica Riviere

Natale, Pavanini (Lega): "Centro non è solo liston, rivitalizzare zone limitrofe"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

“La stragrande maggioranza delle manifestazioni organizzate dal Comune, nell'ambito del Grande Natale, ha luogo nell'unica zona del Centro che non ne ha bisogno: il Listòn. Il tutto mentre nelle zone limitrofe, quali Borgo Altinate, via Dante o Corso Milano, non si ricorda di aver visto una bancarella. L'effetto è noto: aumento dei canoni d'affitto per chi ha un'attività che si affaccia sul Listòn, nessun incentivo per chi ha il proprio negozio altrove. Non solo: il Comune attira i padovani in un'unica zona per nascondere il degrado e l'insicurezza che regna nel resto della città, dove le insegne sono spente, le serrande abbassate e la piccola criminalità imperversa. Il Centro Storico è un'area vasta, che parte da Pontecorvo fino a Piazza Mazzini, racchiusa dalle mura rinascimentali. I commercianti, oltre alla crisi internazionale, lamentano la miopia dell'amministrazione che invece di favorire l'arrivo degli avventori e rivitalizzare strade e piazze, convoglia le persone lungo un'unica tratta, quella che da via Roma conduce a Piazza Garibaldi. Vicenza, Verona, Treviso e addirittura Rovigo, nonostante la congiuntura economica, non rischiano la desertificazione del Centro storico che alcune associazioni di pubblici esercenti danno per certa”. Lo dichiara Pierfilippo Pavanini, vicesegretario cittadino della Lega Nord e consigliere di Quartiere Centro, a margine della presentazione del cartellone del Grande Natale di Padova.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale, Pavanini (Lega): "Centro non è solo liston, rivitalizzare zone limitrofe"

PadovaOggi è in caricamento