menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non va al lavoro perché bloccata dalla neve, l'azienda la sanziona. I sindacati: «Brutto segnale»

«Si tratta di un brutto segnale del pessimo clima che si respira alla Andrea Del Vecchio srl. Non vorremmo che l’unica colpa della lavoratrice sia quella di essere iscritta ad un sindacato», fanno sapere dalla Filctem Cgil di Padova

Bisogna fare un passo indietro di un mese per comprendere l’origine di questa vicenda, alla mattinata del 28 dicembre scorso, quando Padova e provincia si sono svegliate sotto un manto di neve. È vero, i disagi furono limitati perché i mezzi spargisale si erano mossi per tempo lungo le arterie principali di collegamento e poi perché nel corso della mattinata la neve si trasformò in pioggia, risolvendo la situazione. Ma alle prime luci dell’alba, cioè nell’orario in cui si parte per andare al lavoro le cose apparivano in un altro modo. «Decisione assurda contro cui, su richiesta della lavoratrice, ricorreremo in collegio di conciliazione e arbitrato. Si tratta di un brutto segnale del pessimo clima che si respira alla Andrea Del Vecchio srl. Non vorremmo che l’unica colpa della lavoratrice sia quella di essere iscritta ad un sindacato», fanno sapere dalla Filctem Cgil di Padova .

Neve

«La lavoratrice – dice Luca Rainato, Segretario Generale della Filctem Cgil di Padova – chiamò in azienda spiegando che era impossibilitata a recarsi al posto di lavoro, causa la neve. Soprattutto perché, per uscire con l'auto dalla propria residenza, ha un ostacolo costituito da una piccola rampa in salita che con la neve, risulta impraticabile e non percorribile. Aggiungiamo che il suo mezzo è sprovvisto di gomme da neve, che non sa (come tanti) mettere le catene, che vive in una via secondaria non percorsa dai mezzi spargisale e che, in generale, si sente insicura a guidare con la neve. Cosa doveva fare?».

Azienda

«L’azienda – prosegue Luca Rainato – le contesta che quel giorno le strade erano percorribili e ha deciso di sanzionarla con un giorno di sospensione. Però le foto che la lavoratrice ci ha inviato (e che alleghiamo n.d.r.) descrivono bene com'era la situazione quel mattino nei pressi della sua casa. Per questo motivo abbiamo deciso di supportarla e ricorrere al collegio di conciliazione e arbitrato del lavoro e fino alla sentenza di allora la sanzione è sospesa».

Filctem cgil

«Tutto questo – conclude il segretario della Filctem cgil – ci sembra il segnale di un pessimo clima nei rapporti tra direzione e dipendenti all'interno della Andrea Del Vecchio srl di Saletto. Le foto sono chiarissime, non capiamo il motivo per cui l’Azienda si sia impuntata a far pagare alla lavoratrice le conseguenze delle pessime condizioni meteorologiche di quel mattino. A meno che non si sia trattato di un pretesto per colpire una dipendente che ha forse, ai loro occhi, il demerito di essere iscritta (insieme ad altri dipendenti della stessa azienda) ad un sindacato e di battersi per i propri diritti. Cosa che, si mettano il cuore in pace, continuerà naturalmente a fare nei modi e nelle sedi indicate».

dal terrazzo di casa-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento