menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I vigili al lavoro a Padova

I vigili al lavoro a Padova

Nuovo regolamento polizia urbana Antigone: "Divieti incostituzionali"

L'associazione "per i diritti e le garanzie nel sistema penale" boccia il documento approvato dalla giunta comunale di Padova e minaccia di appellarsi alla Corte Costituzionale in caso di approvazione del consiglio

"Ci auguriamo che sia uno scherzo". Così Antigone, associazione “per i diritti e le garanzie nel sistema penale”, commenta il nuovo regolamento di polizia urbana, approvato a Padova dalla giunta comunale, che lo porterà in consiglio il prossimo lunedì 29 settembre. "I divieti del sindaco Bitonci sono premoderni e incostituzionali - si legge sul sito dell'associazione - se il consiglio li approvasse valuteremo l'impugnazione davanti alla Corte Costituzionale".

LA LEGGE. "Si tratta della tipica azione di governo contro i poveri, frutto di un'idea della politica e della giustizia illiberale e classista - dichiara Antigone - sembrava essersi chiuso il periodo delle ordinanze creative dei sindaci-sceriffi sulla sicurezza, con la sentenza 115/2011 della Corte Costituzionale nella quale si chiariva, tra le altre cose, come 'l’assenza di una valida base legislativa, riscontrabile nel potere conferito ai sindaci dalla norma censurata, così come incide negativamente sulla garanzia di imparzialità della pubblica amministrazione, a fortiori lede il principio di eguaglianza dei cittadini davanti alla legge, giacché gli stessi comportamenti potrebbero essere ritenuti variamente leciti o illeciti, a seconda delle numerose frazioni del territorio nazionale rappresentate dagli ambiti di competenza dei sindaci'. Secondo la Corte - prosegue il testo - “non si tratta, in tali casi, di adattamenti o modulazioni di precetti legislativi generali in vista di concrete situazioni locali, ma di vere e proprie disparità di trattamento tra cittadini, incidenti sulla loro sfera generale di libertà, che possono consistere in fattispecie nuove ed inedite, liberamente configurabili dai sindaci, senza base legislativa, come la prassi sinora realizzatasi ha ampiamente dimostrato”.

FLASH MOB DI PROTESTA IN PIAZZA: "SIAMO TUTTI MENDICANTI" - "NO AL DEGRADO": LA PARODIA IMPAZZA SU FACEBOOK - MERCOLEDÌ: LA SAGRA DEL DEGRADO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento