rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Politica

Ostanel-Dal Ben: «Sanità padovana non merita un direttore generale a mezzo servizio»

La consigliera replica nuovamente al dirigente, recentemente nominato dalla Regione a capo dell'ospedale anche di Belluno

«Continuiamo a considerare una pessima idea quella di mettere a mezzo servizio il direttore generale di una Azienda Ospedaliera con un deficit di bilancio di 96 milioni di euro nell'ultimo anno, impegnata nel progetto del nuovo ospedale, non proprio una sciocchezza». Non finise la polemica tra Elena Ostanel e il direttore generale dell'Azienda ospedaliera, Giuseppe Dal Ben. La consigliera regionale del gruppo Il Veneto che Vogliamo, risponde alla replica di dopo le sue critiche alla nomina a commissario dell’Ulss 1 Dolomiti, pur mantenendo l’incarico di direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Padova.

Ostanel

«Non spiace che Dal Ben abbia replicato alle nostre osservazioni, ma lo invitiamo a centrare il vero problema. Lasci perdere la battuta sul colore della macchina – Ostanel si rivolge al Dg - il fatto è che ci sia un'auto che fa avanti e indietro da Padova e Belluno e Feltre tutti i giorni, mattina a Padova e pomeriggio nel bellunese o viceversa (lo ha appena dichiarato), e infatti lei ha sentito la necessità di dire ai giornali bellunesi di oggi che si alza ogni mattina alle 5, per dare dimostrazione che reggerà il tour de force».

Il disservizio

«Il disservizio delle liste di attesa chilometriche, e delle cosiddette liste di galleggiamento, è purtroppo evidente nell'esperienza quotidiana di migliaia di cittadini ed è ben lontano dall'essere risolto, come infatti testimoniano i ragionamenti sull'aumento delle ore per gli specialisti intramoenia e sulle terapie nei weekend. Il vero fulcro della faccenda è che la sanità padovana, sopratutto in un momento simile, non meritava un direttore generale a mezzo servizio, come non lo merita quella bellunese. Altrimenti - chiude Ostanel - se le Aziende Sanitarie venete godessero di una salute così splendida da poter avere un vertice part time, allora al prossimo giro di nomine nomineremmo un solo Dg per ogni due Ulss? Ma così non è, perché la sanità è un meccanismo troppo complesso per non dedicarvisi a tempo pieno».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostanel-Dal Ben: «Sanità padovana non merita un direttore generale a mezzo servizio»

PadovaOggi è in caricamento