Martedì, 21 Settembre 2021
Politica

Ostanel replica al legale di Grafica Veneta: «Non si trova personale per 1470 euro al mese? Non credo»

La consigliera regionale ha commentato quanto dichiarato dal legale di Grafica Veneta, l'avvocato Emanuele Spata

La consigliera regionale Elena Ostanel è tornata ancora una volta sul caso che ha coinvolto Grafica Veneta evidenziando la bontà dell'iniziativa messa in cambo da sindacati e cobas:  «La proposta che GCIL e Adl Cobas ha messo sul tavolo nella trattativa con Grafica Veneta è semplice: assumere direttamente i lavoratori sfruttati da BM Service». A fine luglio Ostanel aveva presentato una interrogazione in consiglio regionale affinché la Regione presentasse quelle che sono le azioni messe in campo per evitare episodi di sfruttamento come quello dei dipendenti della cooperativa BM service che fornisce forza lavoro a Grafica Veneta. 

Stipendi

La consigliera regionale ha poi commentato la parole del legale di Grafica Veneta , l'avvocato Emanuele Spata: «Non condivido quanto dichiarato dal legale dell'azienda secondo cui non ci sarebbero persone disposte a lavorare per loro con uno stipendio di 1.470 euro. Sono convinta che ad un annuncio del genere risponderebbero in molti, ma se c'è questo timore allora è anche nel loro interesse assumere direttamente le persone che per troppo tempo hanno subito condizioni di lavoro disumane». La consigliera regionale evidenzia quanto questo caso stia facendo emergere realtà molto preoccupanti per tanti lavoratori: «Serve una risposta seria e a chiederlo non sono solo i sindacati, ma anche  tanti scrittori, librai, lettori che stanno continuando a firmare una petizione contro il caporalato, chiedendo all'azienda di dare un segnale importante». 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostanel replica al legale di Grafica Veneta: «Non si trova personale per 1470 euro al mese? Non credo»

PadovaOggi è in caricamento