rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Politica

Rottamazione, Padova rinuncia e va alla riscossione dei 44,7 milioni di multe e tasse non pagate

L'assessore ai tributi Antonio Bressa: «Aderendo alla pace fiscale lasceremmo passare un messaggio politico sbagliato, ossia che chi non paga, alla fine, riesce a farla franca»

Padova rinuncia alla rottamazione delle vecche cartelle esattoriali. L'amministrazione ha approvato una delibera con cui ufficializza il rifiuto di applicare la pace fiscale inserita nella legge di bilancio del governo Meloni, che in totale vale 44,7 milioni di euro. Sono infatti cirma mezzo milione le vecchie multe per violazione del codice della strade e tributi comunali risalenti agli anni dal 2011 al 2015, che da Roma prevedono di condonare. «Abbiamo scelto di non aderire perchè altrimenti passarebbe un messaggio politico sbagliato, ossia che chi non paga alla fine riesce a farla franca - spiega l'assessore ai tributi, Antonio Bressa - .In termini di equità nei confronti di chi invece ha sempre pagato nei tempi e nei modi previsti, trattandosi di tributi, non ci è sembrato giusto. Oltre al fatto che parliamo di milioni di euro che noi comunque contiamo di riscuotere il più possibile. Di fronte a situazioni di difficoltà, peraltro, ricordo che c’è sempre la possibilità di rateizzare».

La manovra

La manovra economica appena approvata dal Parlamento prevede il condono delle mini-cartelle esattoriali fino a 1.000 euro emesse tra il 2000 e il 2015. Principalmente si tratta del mancato pagamento di sanzioni legate a infrazioni del codice della strada (dei 44, 7 milioni a Padova, ben 42,5 rigiarda le contravvenzioni). Rimangono però il periodo che va dal 2011 al 2015, e i singoli Comuni entro il prossimo 31 gennaio possono confermare o meno l’adesione alla nuova sanatoria. Palazzo Moroni ha già detto di no, anche se l'ultima parola spetta adesso al Consiglio comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rottamazione, Padova rinuncia e va alla riscossione dei 44,7 milioni di multe e tasse non pagate

PadovaOggi è in caricamento