menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Padre Svanera, tirata d'orecchie ai politici: "Non è mostrando immagini sacre che si dimostra di essere cristiani"

“Molti politici pensano che essere cattolici voglia dire portare o mostrare delle immagini sacre o dei santini, ma sappiamo bene che non è così”

Come spesso capita è alla fine delle interviste, quando ci si sta salutando, che viene il momento in cui ci si sbottona un po’ di più. Capita anche con padre Padre Oliviero Svanera, rettore della basilica del Santo. Dopo aver risposto a una serie di domande a margine della cerimonia di apertura di Solidaria, salutando dice: “Molti politici pensano che essere cristiani sia portare o mostrare delle immagini sacre o dei santini, ma sappiamo bene che non è così”.

Immagini sante

Non è neppure così facile capire a chi si riferisce in particolare, visto il gran proliferare di situazioni in cui i politici fanno sfoggio di immagini di santi e crocefissi. Al netto della battuta, che fa comunque titolo, giornalisticamente parlando, padre Svanera ha toccato diversi punti molto interessanti.

Crisi

“C’è questa attenzione esagerata allo straniero, in cui sembra che l’unico problema che ha l’Italia sia quello di dover controllare l’immigrazione, mentre c’è tutto un sistema di sviluppo da far ripartire. Questa mattina c’erano due famiglie italiane che mi sono venute a chiedere una mano, hanno perso il lavoro e di conseguenza anche la casa. E’ a queste persone che la politica si deve rivolgere. Ne pagano le conseguenze evidentemente, della crisi economica, le fasce più deboli. E non c’entra proprio quali siano le loro origini. C’è bisogno di trovare il sistema per ridare lavoro, reddito e una casa a tante famiglie”.

Buono libri

Poi una stoccata sulla decisione dell’assessore regionale Donazzan che ha di fatto tolto la possibilità ai genitori stranieri di figli che, anche se nati in Italia, non potranno ricevere il buono libri: “Questo tipo di misure non danno certo un messaggio di solidarietà, su questo non c’è dubbio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento