Politica

Parco acquatico termale: partito il percorso di condivisione con gli albergatori di Montegrotto e Abano

«In questo percorso - spiega il sindaco di Montegrotto Terme, Riccardo Mortandello -  vogliamo coinvolgere le categorie economiche interessate su scala regionale, vista la portata del progetto che prevede un investimento di 90 milioni di euro»

L’amministrazione comunale di Montegrotto Terme ha avviato con un primo incontro con gli albergatori di Montegrotto e Abano Terme il percorso di presentazione del progetto di Parco Acquatico Termale presentato all’amministrazione da alcuni privati che hanno proposto all’amministrazione un accordo pubblico-privato per il cambio di destinazione d’uso di un’area a Mezzavia dove potrebbe sorgere uno dei parchi termali plurifunzionali più grandi d’Europa, attivo tutto l’anno grazie all’acqua termale. 

Percorso

«In questo percorso - spiega il primo cittadino di Montegrotto Terme, Riccardo Mortandello -  vogliamo coinvolgere le categorie economiche interessate su scala non locale ma regionale, vista la portata del progetto che prevede un investimento di 90 milioni di euro da parte di privati e che avrà un indotto che supererà i confini amministrativi comunali. Stiamo programmando una serie di incontri con le amministrazioni della zona termale e dei Colli euganei, con il Comune di Padova, con l’amministrazione che ci sarà a Venezia dopo le elezioni e con le altre città capoluogo interessate».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco acquatico termale: partito il percorso di condivisione con gli albergatori di Montegrotto e Abano

PadovaOggi è in caricamento