Parcheggio Europa, concessione in scadenza non rinnovata. Dieci dipendenti rischiano il posto

Le concessioni a terzi in materia di parcheggi, l'amministrazione ha deciso di non rinnovarle e le da in gestione diretta alla partecipata APS. I dieci lavoratori hanno incontrato nelle settimane scorse sindaco e sindacati. Solidarietà da Libero Arbitrio

Garage Europa esiste da quarant’anni, dal 1969. Interrato, si trova appunto in largo Europa, sotto l’Hotel che porta lo stesso nome e piazzetta Conciapelli. Dal 1969 l’azienda che lo ha costruito, la Schiavo, e la società che lo gestisce, Auto Europa, lo hanno avuto in concessione prima per trent’anni e poi via via hanno sempre rinnovato fino a quando, questa amministrazione, come vedremo, ha deciso di non rinnovarle più a terzi per rimettere tutti i parcheggi solo l'ala della partecipata del comune, Aps.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il parcheggio è diviso in due, una sezione destinata ai residenti degli stabili vicini e l’altra per i clienti. Ci sono dieci dipendenti con un contratto a tempo indeterminato che si trovano in una situazione di grave preoccupazione perché sanno che non è mai facile un ricollocamento. Stiamo persone di cinquant’anni e più, con famiglie e mutui da pagare. Per questo in settimana ci sono state diverse riunioni con i delegati della Cgil. Anche i consiglieri di Libero Arbitrio, Elena Cappellini e Enrico Turrin, hanno espresso la loro solidarietà ai lavoratori.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

«L’amministrazione - ha spiegato il vice sindaco Arturo Lorenzoni, sollecitato sulla questione - segue una logica di gestione unitaria ed integrata dei parcheggi. In questa prospettiva, man mano che scadono le concessioni a terzi, si intende portarli sotto alla gestione diretta della partecipata APS». E’ quello che sta accadendo con Park Europa. «Tutto ciò naturalmente tutelando i lavoratori e tutti colori che hanno diritti sull’utilizzo degli spazi assegnati». Come sta affrontando la questione il comune? E’ a conoscenza del fatto che ci sono una decina di dipendenti che rischiano di rimanere senza occupazione? «Il sindaco Sergio Giordani ha già incontrato i lavoratori e lo farà di nuovo. Il sindaco si è preso l’impegno di risolvere questa vertenza». La consigliera di Libero Arbitrio, Elena Cappellini è preoccupata che possa diventare zona di degrado: «Il presidio e il controllo sarà garantito comunque, su questo non ci sono dubbi. Quello che l’amministrazione sta facendo e quello di avere attenzione e grande tutela del patrimonio immobiliare del comune».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento