Il Pd e il pasticcio del voto disgiunto. Ci casca anche il padovano Artuso

Dopo la vicenda della consigliera Luisetto che con una lettera spiegava ai tesserati di Nove, nel vicentino, il meccanismo del voto disgiunto, anche l'avvocato Artuso cade nella stessa trappola

Che pasticcio il Pd sul voto disgiunto. Dopo la vicenda della consigliera Luisetto che con una lettera spiegava ai tesserati di Nove, nel vicentino, il meccanismo del voto disgiunto anche il candidato padovano, l'avvocato Artuso, cade nella stessa trappola. Appare infatti in un video in cui spiega come è possibile, «se proprio non si può fare a meno di votare di Zaia», di votare anche lui. Il candidato padovano ha immediatamente replicato alle accuse ma nel Pd la cosa non è affatto piaciuta e la sua spiegazione sembra proprio non aver convinto i vertici regionali del partito. 

La difesa di Artuso 

«Le polemiche sul voto disgiunto sono surreali: il candidato sostenuto dal Partito Democratico e da tutta la coalizione di centro-sinistra è Arturo Lorenzoni, che in questa campagna elettorale ho appoggiato con tutte le mie forze. Ho amici e colleghi che sono già convinti per il voto disgiunto, gli ho spiegato come fare e mi impegnerò comunque fino all’ultimo per convincerli a votare Lorenzoni. La destra perché becera e priva di contenuti ha strumentalizzato un video ad uso strettamente privato. Io non ho mai suggerito il voto disgiunto – dichiara Artuso - e lo dimostrano i due mesi della mia campagna elettorale».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Come ho già ribadito, molte persone - spiega ancora Artuso - mi hanno chiesto le modalità del voto disgiunto e il video è stato pensato per questo. Infatti non è mai stato pubblicato nei canali social. Ho spiegato come si può votare senza incorrere in errore, garantendo la validità del voto alla lista a cui appartengo e in cui credo. Il resto è pura speculazione. Il disgiunto è una modalità di voto legittima e prevista dalla legge: ciò non toglie che il mio impegno fino all’ultimo minuto di campagna elettorale è e sarà quello di spingere tutte e tutti a votare Arturo Lorenzoni».

Al Pd non basta

Al segretario regionale del Partito democratico, Alessandro Bisato, la spiegazione di Artuso non è bastata. E, pur pesando le parole, ha cercato di porre fine a un equivoco che sta mettendo in cattiva luce il centro sinistra. «L’invito di Stefano Artuso al voto disgiunto è inaccettabile. Non è tollerabile - dichiara Bisato - che un candidato consigliere del Partito democratico dia indicazioni di voto diverse rispetto al candidato presidente che liberamente e democraticamente abbiamo scelto per la guida del centrosinistra. Quel candidato si chiama Arturo Lorenzoni, punto. Alternative non ce ne sono. Scegliere il Partito democratico significa sostenere un’alternativa radicale rispetto agli ultimi 25 anni di governo regionale. Un’alternativa economica, sociale e, soprattutto culturale. Non ci possono essere tentennamenti in questa scelta, da parte degli elettori né, tanto meno, da chi è candidato. Il Pd è profondamente radicato nella cultura progressista e il progetto che promuoviamo, in Italia come in Veneto è di segno opposto rispetto a quello della Lega. Lo ricordo a tutti noi, dirigenti ed esponenti a diverso livello del Partito. Richiamo tutti noi alla responsabilità di rappresentare il simbolo in cui si riconoscono milioni di persone nel Paese. Per quanto legittime, le aspirazioni personali non possono e non devono prevaricare i valori e i principi a cui ci ispiriamo fin dalla nostra fondazione, ma devono essere intese a servizio dell’Italia, del Veneto e del Partito. Chiunque si discosti deliberatamente e unilateralmente da queste regole si pone al di fuori della nostra comunità».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto tornando a casa, diciottenne Padovano perde la vita

  • Caccia senza licenza e in giorno di silenzio venatorio: denunciato 71enne

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • Coronavirus, Zaia: «Stiamo iniziando a entrare nel vivo della battaglia»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento