rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
ELEZIONI 2022

Peghin chiede l'ultima sfida a Giordani prima del voto: «Dimostri quanto è democratico»

Il candidato sindaco del centrodestra, dopo il confronto in Rai, propone un ultimo dibattito tra tutti gli aspiranti da svolgersi in Comune

Oggi 8 giugno si è tenuto il secondo confronto tra i nove candidati sindaco della città dopo quello organizzato dall'Ordine degli Ingegneri. E' andato in onda alle 13:15 su Rai Tre, che ha ospitato gli aspiranti alla "corona" di sindaco. Francesco Peghin però non si è accontentato e in vista del voto del 12 giugno ha chiesto un ultimo dibattito prima di andare alle urne.

Peghin

«Sono felice che la mia difesa a oltranza della democrazia in tutti questi mesi abbia portato il sindaco del Pd e dei 5Stelle a concedersi qualche minuto lunedì all'ordine degli ingegneri e stamattina, sempre nei pochi minuti consentiti, alla tribuna elettorale a Venezia - dice Peghin - .Siamo agli ultimi giorni e alle ultime ore di campagna elettorale: i candidati giustamente stanno chiedendo ai padovani la massima partecipazione per un voto che domenica avverrà purtroppo in un giorno solo (a differenza del giorno e mezzo usuale) e a scuole chiuse. Per il bene dei padovani e della democrazia, di cui siamo alfieri a Padova storicamente, lancio una proposta bipartisan e costruttiva. Liberiamo le nostre agende già piene per venerdì 10 giugno dalle 10 alle 12 e andiamo noi candidati sindaci ad un confronto senza domande e temi preordinati. Il luogo che ho immaginato come casa dei padovani e la sala del consiglio comunale a Palazzo Moroni. Non serve un moderatore, ma diamo tutto il giusto protagonismo alle nostre testate giornalistiche padovane e regionali che indicheranno la giornalista o il giornalista che manderanno e che faranno ognuno una domanda comune a tutti i candidati, come a Rai3 stamattina. Le tv potranno trasmettere in diretta come i giornali on line e le radio.  In questo modo tutti i media avranno anche il confronto con i candidati sindaci che non hanno potuto avere in questi mesi. Congiuntamente a tale comunicato, come mio uso, ho inviato la proposta ai candidati. Auspico che tutti i candidati apprezzino questa ultima opportunità di democrazia per il primo turno di queste entusiasmanti elezioni. E spero che il Comune collabori attivamente sia con la sala che con la disponibilità del sindaco uscente. Lo so che abbiamo tutti impegni per la chiusura della campagna e anche io ne avrei uno importante. Ma per essere uniti per la città nel giorno dell'ultimo appello a venire a votare vale la pena liberarci tutti. Facciamolo per Padova».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peghin chiede l'ultima sfida a Giordani prima del voto: «Dimostri quanto è democratico»

PadovaOggi è in caricamento