Politica

Ex Coni, i fondi arrivano dal bando periferie?

Palazzo Moroni ha deciso di chiedere al nuovo governo la possibilità di adoperare i fondi del Bando Periferie per ristrutturare la cosiddetta palazzina ex Coni di piazzale Azzurri d'Italia

Palazzo Moroni ha deciso di chiedere al nuovo governo la possibilità di adoperare i fondi del Bando Periferie per ristrutturare la cosiddetta palazzina ex Coni di piazzale Azzurri d'Italia, acquistata all'asta giudiziaria dal Comune per circa un milione di euro a ottobre dell'anno scorso. Lo ha fatto attraverso una delibera presentata dall'assessore Andrea Micalizzi di concerto con il collego Diego Bonavina. L'intenzione iniziale era quella di far diventare l'ex Coni sede degli uffici dell'Anagrafe, della Polizia Locale e della Consulta di Quartiere. Palazzo Moroni però poi ha riacquisito la proprietà anche dell'ex succursale del liceo Marchesi di viale Arcella ed è più propensa a destinare quest'ultimo stabile per quelle funzioni. 

il Comune ha così predisposto un piano per sostenere la riqualificazione della palazzina con circa due milioni e 800 mila euro. Soldi che ci sta adoperando per farli arrivare interamente dallo Stato attraverso il Bando Periferie. Si prevedeva di sovvenzionare parzialmente l'ampliamento, più o meno con quella cifra, del centro sportivo del Petrarca Rugby in via Gozzano alla Guizza. La società presieduta da Alessandro Banzato, non più interessata a cofinanziare l'intervento con trecentomila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Coni, i fondi arrivano dal bando periferie?

PadovaOggi è in caricamento