Politica Stazione / Piazza Alcide de Gasperi

Piazzetta Degasperi, Coalizione al Sindaco: «La nostra idea di recupero e riqualificazione opposta a quella di Ascierto»

L'iniziativa organizzata dall'ex parlamentare di Fratelli d'Italia, Filippo Ascierto, alla quale sono intervenuti Sindaco e vice, non è affatto piaciuta agli alleati di Coalizione Civica

Piazza Degasperi vista da un drone

L'iniziativa organizzata dall'ex parlamentare di Fratelli d'Italia, Filippo Ascierto, alla quale sono intervenuti Sindaco e vice, non è affatto piaciuta agli alleati di Coalizione Civica. Lo hanno evidenziato con una nota stampa in cui si chiede a Giordani in primis di chiarire il perché di tale partecipazione viste le distanze, sul tema del recupero urbano che vede agli antipodi i due gruppi consiliari. Ascierto oltre a far i complimenti all'amministrazione per il lavoro svolto si è detto «molto soddisfatta dall'opera di bonifica fatta», riferendosi ai pusher che orbitavano anche in quella piazza. 

Stupore

«Sabato 5 febbraio il Sindaco Giordani e il Vicesindaco Micalizzi hanno partecipato - spiegano da Coalizione Civica - ad un evento organizzato dall’onorevole Filippo Ascierto, noto esponente dell’estrema destra cittadina. Ascierto con la sua associazione Andromeda ha rivendicato un lavoro di riqualificazione dell’area di piazza De Gasperi, partito a suo dire dalla “benedizione” – parole gravissime, che denotano un pensiero razzista -  dell’ex macelleria islamica nella quale per pochi mesi si è insediata l’associazione. Al di là delle discutibili modalità con cui l’onorevole intende la riqualificazione - basata su soluzioni di breve termine che non fanno altro che spostare i problemi senza risolverli - e del fatto che l’opera di riqualificazione non è certo merito di questo brevissimo intervento, ma di anni di lavoro dal basso dei residenti, siamo sinceramente stupiti di come nessuno dei presenti abbia sentito la necessità di distinguersi dalle dichiarazioni islamofobe e discriminatorie dell’onorevole. Capiamo che si ritenga la sicurezza un tema non ideologico, ma qui si è passato il segno andando ben oltre il semplice lavoro di un’associazione. Siamo sicuri che Sindaco e Vicesindaco non condividano tali pensieri e affermazioni, ci aspettavamo e ci aspettiamo quindi una presa di posizione in merito».

Amministrazione

«Coalizione, dall’inizio della propria presenza - evidenziano nella nota - in Amministrazione, ha sostenuto con forza che da un lato è utile realizzare le importanti opere urbanistiche - come lo è stata la sistemazione del parcheggio di Piazza De Gasperi - e dall’altro è necessario affrontare, con sempre più coraggio, il tema delle persone che vivono ai margini della comunità e che, a Padova, numerose trovano proprio in quell’area rifugio.
L’intera area della stazione vivrà un forte mutamento nei prossimi anni, quando con l’arrivo dell’alta velocità l’intera zona sarà ripensata. Noi non crediamo che una rimodulazione urbanistica sia in grado da sola di risolvere le problematiche lì presenti.
Se questo importante progetto non sarà accompagnato da un lavoro di intervento di innovazione sociale capillare, perderemo un’occasione unica.
La strada è ben tracciata dal lavoro che è stato svolto in questi anni dalle associazioni operanti nell’area, pensiamo in particolare a quanto realizzato in piazza Gasparotto, e da interventi dell’amministrazione come lo spostamento di alcuni uffici dei servizi sociali in quella piazza e l'avvio di un secondo percorso partecipativo che partirà da piazza Mazzini e guarderà a tutta l'area compresa tra Stazione, piazza Gasparotto, piazza De Gasperi.  L’esperienza è ancora troppo limitata, soprattutto in termini di risorse, ma va nella direzione giusta e deve essere sostenuta, così come quelle di altre realtà simili».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazzetta Degasperi, Coalizione al Sindaco: «La nostra idea di recupero e riqualificazione opposta a quella di Ascierto»

PadovaOggi è in caricamento