menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fratelli d'Italia-An all'hub di Conetta: "Situazione figlia di una politica sbagliata"

Achille Totaro, Gianluca Piva e Enrico Pavanetto in visita alla struttura al centro delle polemiche

L'onorevole Totaro Achille di Fratelli d'Italia-An è stato in sopralluogo al centro di accoglienza migranti di Conetta, oggetto delle cronache per l'uscita di oltre 200 migranti in cerca di ricollocazione nel Veneziano e Padovano. Totaro si è recato presso il centro di accoglienza di Conetta con il sindaco di Agna, Gianluca Piva, che milita nello stesso partito, con il dirigente nazionale Enrico Pavanetto e con altri militanti del posto. C’erano poco meno di 900 migranti in base, distribuiti all'interno di stand in PVC.

LA SITUAZIONE.

“Le condizioni dell'hub di Conetta sono accettabili, non sono messi male.  - spiega Gianluca Piva - Ci sono Italiani messi molto peggio e che non hanno di che vivere, ne un futuro davanti, ne un tetto sulla testa. Purtroppo questa situazione stagnante tra proteste, marce sul territorio e sit-in davanti alle prefetture e' figlia di un sistema di accoglienza sbagliato”. Totaro dopo aver visitato la base, ha dichiarato che con questi centri non si sta facendo accoglienza ma solo danni al territorio con soluzioni non adeguate nemmeno per i profughi. "In Italia le politiche sull'immigrazione sono mal gestite e inefficaci", ha spiegato Totaro, "Bisogna operare a monte in Africa per far arrivare in Italia solo chi ne ha realmente diritto e lavorare per rimpatriare chi già e' qua senza titolo".

LE RICHIESTE.

“Io da due anni sono asserragliato in trincea, sindaco di un comune stretto tra i due hub di San Siro e Conetta. - spiega Gianluca Piva - Chiedo ancora una volta la chiusure di questi centri negativi per tutti, tanto per i profughi ivi ospitati quanto per il nostro territorio costretto a subire una situazione paradossale e ingestibile. Quello che Fratelli d’Italia chiede al governo è la chiusura immediata dei due centri di Conetta e San Siro“.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento